eBay-Open-2019-ecco-le-novità

eBay-Open-2019-ecco-le-novità

eBay-Open-2019-ecco-le-novità

 

eBay-Open-2019-ecco-le-novità . Cos’è eBay Open?

Come tutti i grandi big del web, anche eBay ogni anno organizza una conferenza per fare il punto della situazione e spiegare in anteprima le novità che verranno introdotte da quel momento verso l’anno nuovo.

Il 23, 24 e il 25 Luglio 2019 si è tenuto a Las Svegas l’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità.

Le novità principali introdotte sono tre:

  • Managed Delivery (“spedito da eBay”)
  • Multi-User Account
  • Terapeak gratuito

La prima novità dell’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità è il Managed Delivery.

Si tratta di un servizio di logistica molto simile al famoso servizio di consegne e logistica che offre Amazon.

Il servizio in questione permetterà ai venditori di immagazzinare, imballare e spedire il propri prodotti. L’utilizzo di imballi marchiati eBay di alta qualità e resistenza garantiranno un’esperienza di consegna maggiore.

Una serie di Hub dei partner logistici consentiranno la dislocazione dei prodotti in punti strategici e più vicini ai propri acquirenti. Questo garantirà una consegna più rapida e più sicura.

La soluzione Managed Delivery sarà utilissima specialmente ai venditori di prodotti di alto consumo e di alto volume. In particolare a venditori di categorie come elettronica, casa, giardino e moda. Il servizio di logistica di eBay abbatterà notevolmente i costi di spedizione per i commercianti. Nello stesso tempo si contribuirà a diffondere il “marchio eBay” con i pacchi brandizzati (un pò come già succede con i pacchi amazon).

Il programma Managed Delivery prevede inoltre un’assistenza dedicata ai venditori che ne aderiranno, una maggiore protezione sulle vendite. Il tutto garantirà feedback migliori e migliore reputazione per i venditori.

(fonte1)

 

La funzione Multi-User Account consentirà ai venditori di creare più login in modo da ottere un account eBay accessibile in maniera diversa da dipendenti e collaboratori. Ciascuna user potrà dare accesso alle funzioni di modifica inserzioni, editing e pubblicazione degli annunci. Si potranno separare gli account da quelli “dei titolari” cosi da dare maggior rilievo alla privacy e alle informazioni finanziari del Negozio.

eBay è la prima piattaforma al mondo ad introdurre un servizio di questo tipo “multi-user”.

L’ integrazione con Terapeak è gratuito per i Negozi eBay. Questa è una novità già descritta in un altro nostro articolo. Potete leggere QUI.

In sintesi Terapeak è un motore di analisi e ricerca riguardo il mercato.  Terapeak  lavora indicando prezzi, domanda ed andamento del mercato (e dei concorrenti).

In ultimo, ma non secondario, eBay ha annunciato miglioramenti circa la Protezione Venditori. In tutti quei casi in cui gli acquirenti cercano di “fare i furbetti”, eBay tende una mano ai suoi seller.

Il miglioramento protezione venditori consiste in sistema di “credito in fattura” per coprire eventuali “resi ingiustificati” rimborsando i venditori direttamente nella fattura tariffe .

Infine eBay inserisce una soluzione di “rimborso parziale” per i casi di reclamo con oggetto restituito ma danneggiato.

Queste opzioni saranno accessibili ai venditori che accetteranno il “reso extra” ossia fino a 30 giorni per la restituzione dell’oggetto. (fonte2)

Tutte queste novità verranno introdotte da Ottobre 2019 e iniziando dagli USA. Successivamente verranno estese agli eBay europei. Italia compresa.

E voi, cosa ne pensate delle novità dell’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità ?

Innovaformazione promuove la cultura dell’ecommerce e di eBay. Come scuola di formazione eroghiamo un Corso eBay Venditore Professionale . INFO: www.innovaformazione.net[email protected] .

eBay-partner-di-libra-crypto-moneta-facebook

 

 

eBay-partner-di-libra-crypto-moneta-facebook

 

eBay-partner-di-libra-crypto-moneta-facebook . Alcune settimane fa si è parlato di Libra.

Si tratta di una nuova crypto valuta che verrà lanciata a partire dal 2020.

Facebook è il detentore principale di questa moneta “virtuale” ma Libra si presenta con un network vasto di aziende multinazionali che aderiscono come partner.

eBay-partner-di-libra-crypto-moneta-facebook . Si, eBay è tra i partner di Libra, ovvero ha investito circa 10 milioni di dollari assieme agli altri partner. Giganti come Visa, Mastercard, Paypal, Vodafone, Spotify ed Uber sono soltanto alcuni degli altri nomi che aderiscono al progetto di crypto moneta che vede Facebook come capofila.

L’obiettivo è raggiungere i cento partner entro l’anno prossimo specialmente per rimuovere “l’etichetta Facebook” da principale riferimento. I precedenti negativi di Cambridge Analytica sono ancora un’ombra sull’azienda di Zuckemberg. Si tenta in pratica di evitare che sia Facebook il gestore totale di tutta questa tecnologia e di dati.

eBay-partner-di-libra-crypto-moneta-facebook . eBay si inserisce in questo filone prendendo parte a questa nuova “invenzione”.

Certo, le crypto-monete non sono nate ieri. Il Bitcoin è la più famosa moneta che vuole rivoluzionare il settore bancario.

Tuttavia Libra ha caratteristiche diverse dalle classiche crypto-monete basate su Bitcoin.

La differenza principale dal resto del mondo “crypto-currency” sta nel fatto che Libra si basa su un paniere di depositi bancari e valute di banche centrali (dollaro ed euro). Questo determina Libra una moneta stabile ovvero una stablecoin.

L’inflazione dovrebbe annullarsi mentre l’ aumento o la diminuzione della diffusione di Libra dipenderà dal maggiore o minore utilizzo degli utenti.

eBay-partner-di-libra-crypto-moneta-facebook, per il momento vuole seguire il filone di innovazione portando sul suo marketplace questa nuova moneta digitale. Probabilmente all’inizio verrà inserita come ulteriore forma di pagamento assieme a tutte le altre (Paypal e Adyen).

La tecnologia Blockchain è alla base delle crypto-valute e lo stesso vale per Libra.

I sentori portano ad un futuro senza intermediari e senza banche. Le crypto valute permetteranno di scambiare denaro in modo immediato e senza commissioni.

La sicurezza, il reciclaggio e il malaffare potrebbero però approfittare di questo strumento.

Per cui attualmente non sono considerati strumenti del tutto maturi.

Su questo aspetto Facebook ha dichiarato che stringerà accordi con le autorità bancarie per impedire i reati finanziari.

Libra è gestita da una no-profit, Libra Association. Lo strumento per scambiare la moneta Libra è invece un wallet di proprietà Facebook: Calibra.

L’adesione a Libra di eBay è un’altra strategia di contrasto al concorrente Amazon.

Cosa ci riserverà il futuro? Le banche scompariranno?

Come interverranno i governi per gestire e garantire la sicurezza delle transazioni di monete virtuali?

Solo il tempo potrà darci le risposte.

(fonte1; fonte2)

Innovaformazione, scuola specializzata nell’Information Technology, promuove la cultura digitale, dell’ecommerce e di eBay.

Visitate www.innovaformazione.net[email protected]

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

 

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite Ora è ufficiale anche per l’Italia.

E’ dal 2017 che eBay Stati Uniti ha annunciato l’acquisizione di Terapeak. (Annuncio ufficiale eBay.inc)

Tuttavia è stato necessario qualche anno affinchè tutti i sistemi eBay di tutti i paesi fossero integrati con questa piattaforma.

Per chi non lo conoscensse, Terapeak è un’applicazione web che permette di effettuare una serie di ricerche e analisi circa le proprie vendite e le vendite globali del mercato eBay.

Terapeak permette di confrontare prezzi, vendite ed oggetti confrontando l’andamento della concorrenza e del mercato.

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite , si tratta di un tool di lavoro che era già presente in passato ma ad esclusione di alcune tipologie di venditori era a pagamento.

Oggi Terapeak è gratuito per tutti i venditori eBay con account Negozio.

Di seguito riportiamo un breve video di presentazione. eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

 

Maggiori informazioni su eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite  sono presenti anche nella pagina eBay Italia al seguente LINK.

A nostro avviso Terapeak è un’ottimo strumento di marketing e di analisi per gestire al meglio l’attività commerciale moderna.

Sopratutto le piccole imprese, poco abituate ad utilizzare strumenti di analisi delle vendite (es. software CRM o di BI) posso trovare in Terapeak uno strumento già pronto per studiare il mercato le le proprie inserzioni.

Con Terapeak il venditore eBay può monitorare le vendite, attuare strategie di marketing ed essere più competitivo sul mercato.

Probabilmente il lancio di Terapeak rientra in una serie di attività con il fine di differenziare eBay da Amazon.

Amazon infatti è potente come visibilità e numeri. Tuttavia al momento  è poco propenso a dare migliori servizi ai propri seller. In alcuni casi Amazon fa concorrenza ai venditori esterni.

Ricordiamo che invece eBay è solo un intermediario e non vende merce propria.

Per altre notizie sul mondo eBay per i venditori, invitiamo a leggere altri nostri articoli del blog seguendo questo LINK

Innovaformazione, scuola nell’Information Technology promuove la cultura dell’e-commerce e della piattaforma eBay. Ci occupiamo inoltre di consulenza e formazione per venditori professionali eBay. Visitate www.innovaformazione.net .

eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale

eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale

 

eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale

 

eBay APP. Oggi parliamo delle novità presenti sull’APP eBay per Android e iOS.

In Italia gli aggiornamenti sono sempre ritardatari rispetto a ciò che viene presentato negli Stati Uniti.

Attualmente eBay ha introdotto una serie di funzioni che migliorano la creazione dell’inserzione di vendita tramite l’app per smartphone.

Innanzitutto la AI è già presente nell’APP che ad esempio è in grado di suggerirci gli oggetti più attinenti ai nostri gusti ricordandosi le ricerce precedenti.

Ora in particolare, è più facile creare un annuncio di vendita utilizzando il dispositivo mobile.

In sostanza, cliccando sul pulsante “VENDI”, l’app eBay permette di velocizzare le informazioni da inserire nell’annuncio partendo dal presentare altri annunci simili al nostro. Inserendo le parole chiavi dell’ oggetto, potremo copiare una inserzione già presente. E’ possibile scannerizzare il codice a barre per risalire all’articolo e in maniera rapida ottenere tutte le informazioni dell’oggetto da inserire nella descrizione e nei dettagli.

Di seguito riportiamo alcuni screenshot che spiegano le nuove funzioni. In particolare attraverso la tanto “decantata” Intelligenza Artificiale”. (Un altro esempio di applicazione di Intelligenza Artificiale la trovate in questo nostro articolo)

A titolo di esempio, qui abbiamo inserire le parole chiave “scarpa uomo adidas” (come titolo oggetto).

In maniera schematica possiamo comporre la nostra inserzione. Un tick verde ci comunica che la sezione è correttamente compilata. Se è grigia è ancora da completare. In caso di informazioni mancanti non si potrà procedere.

L’inserimento di tutte le informazioni sono a portata “di dito” e se si tratta di un oggetto “standard” si potrà pubblicare l’inserzione in pochi secondi. Nel format dell’APP è possibile anche inserire una descrizione in formato HTML.

Tuttavia quest’ultimo aspetto potrebbe essere difficoltoso se non si ha già uno script di codice salvato da qualche altra parte e da incollare.

eBay ci suggerisce anche il prezzo ideale. Facendo riferimento all’enorme mole di dati presenti dai milioni di annunci, eBay ci indica la cifra che ci garantisce il maggior successo di vendita.

Come nella versione desktop, tramite l’app eBay è possibile visionare il riepilogo inserzione e la sua anteprima.

Quali sono gli obiettivi di queste nuove funzioni dell’ eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale ?

Sicuramente una prima risposta sta nel dover mantenere il passo della forte concorrenza di Amazon. Infatti questo tipo di gestione delle inserzioni non c’è su Amazon. Probabilmente è un modo per avvicinare più facilmente ad eBay i venditori privati e chi ha poca dimestichezza con la piattaforma eBay stessa.

Vediamo difficile per i venditori professionali caricare cataloghi da centinaia di prodotti da un dispositivo mobile. Chi fa di professione il venditore su eBay utilizzerà lo smartphone solo per monitorare i messaggi dei clienti, gli ordini ed i pagamenti.  Probabilmente l’aver lanciato queste novità a ridosso del Natale è un classico modo per incentivare la vendita del “regalo indesiderato” (una campagna di questo tipo è già stata lanciata qualche anno fa nello stesso periodo).

 

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce e della piattaforma eBay.

Tra i servizi eroghiamo formazione e consulenza per venditori eBay. Trovate maggiori informazioni su www.innovaformazione.net e potete scrivere ad [email protected] .

eBay-contro-Amazon

eBay-contro-Amazon

eBay-contro-Amazon

eBay-contro-Amazon . E’ recente la notizia che eBay ha denunciato una attività illecita da parte di Amazon arrecando un danno.

Alcune testate giornalistiche americane hanno riportato la notizia (vedi il New York Times ed il Wall Street Journal).

Attraverso dei messaggi interni alla piattaforma, alcuni venditori eBay sono stati contattati dai commerciali Amazon. I messaggi avevano lo scopo di spingere i commercianti a passare ad Amazon come marketplace.

eBay ha ricevuto segnalazioni da alcuni utenti venditori. eBay si è immediatamente attivata approfondendo la questione ed enalizzando alcuni messaggi.

E’ emerso che circa 50 agenti di Amazon hanno contattato centinaia di venditori eBay praticando un comportamento scorretto e sleale. La stessa policy eBay vieta di utilizzare i messaggi privati per spam o per “scavalcare” la piattaforma stessa.

Nella scannerizzazione dei messaggi, eBay ha trovato dei tentativi di elusione dei filtri “anti-spam” con parole come A.M.Z. o A-M-A-Z-O-N . Infatti attualmente è molto difficile scambiare i contatti privati (email o numero di telefono) tramite messaggistica eBay a causa di un filtro che blocca l’invio dal principio.

eBay ha subito inviato una lettera per far interrompere immediatamente tali comportamenti sleali.

Bisogna precisare anche che questa pratica scorretta  viola la legge della California che proibisce l’abuso nell’utilizzo dei sistemi informatici privati.

Amazon si è limitata rispondendo che sta effettuando delle verifiche.

Come mai Amazon si è spinta fino a tanto? eBay-contro-Amazon

Sicuramente la concorrezza fra i due colossi è tanta. eBay negli ultimi anni si è trasformato in un vero grande centro commerciale con articoli a prezzo fisso. Oggi ogni commerciante tende a vendere su entrambe le piattaforme. Tuttavia la guerra è cosi aperta che Amazon ci prova con tutti i mezzi. Anche sleali.

Per altre notizie sul mondo eBay ed ecommerce suggeriamo la lettura di altri nostri articoli presenti in questa sezione del nostro BLOG.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura eBay e la vendita sui marketplace.

Si occupa di formazione e consulenza per venditori eBay. Potete visitare il nostro sito www.innovaformazione.net .

Trovate un’offerta per il Corso eBay Venditore Professionale.

 

INFO: www.innovaformazione.net – [email protected]

eBay-contro-Amazon

eBay: nuova funzione Interests

eBay: nuova funzione Interests

eBay: nuova funzione Interests: di cosa si tratta?

Di recente eBay ha comunicato una nuova funzione nella sua piattaforma che prende il nome di “interessi” (interests).  eBay vuole migliorare sempre l’esperienza di acquisto dei suoi utenti. Selezionando sull’app i nostri gusti, eBay vuole mostrarci una serie di articoli ed offerte personalizzate. Ogni individuoèe diverso dall’altro e la tecnologia può intervenire per suggerirci i prodotti più affini alle nostre inclinazioni.

In realtà è una features non ancora presente sulle versioni italiane, tuttavia a breve si riceveranno degli aggiornamenti a riguardo. Di seguito troviamo l’immagine di presentazione della eBay: nuova funzione Interests.

Al momento la eBay: nuova funzione Interests è disponibile solo per gli Stati Uniti, su  dispositivi Android e su dispostivi iOS. (fonte)

Tuttavia è previsto un piano di aggiornamento graduale e globale, sia per eBay versione desktop che sulle mobile app.

Al momento, per l’Italia, troviamo solo dei suggerimenti agli acquisti nella home di eBay, in relazione alle nostre ultime ricerce. Vengono presentati anche dei “venditori consigliati”, sempre in relazione alle nostre ultime parole chiave inserite nelle ricerche. Ma nulla a che vedere con il prossimo upgrade.

Con la nuova funzione Interests , la piattaforma prevede la personalizzazione delle offerte in relazione ad alcune domande necessarie per “profilarci”. “Cosa ami ?”, “Qual’è il tuo stile?”, “Di cosa sei fan?” e “Quali sono le tua attività preferite”? . Ognuna di queste domande avrà delle categorie e sotto categorie di risposta, sia per gli uomini che per le donne.

Selezionando le risposte e gli argomenti, eBay andrà a personalizzare l’interfaccia del “nostro eBay”. Ci verranno presentati oggetti e promozioni esattamente in linea con i nostri gusti e la nostra personalità.

Potremo seguire più facilmente gli articoli e i venditori rendendo la piattaforma ancora più interessante nell’esperienza di acquisto.

eBay ha lavorato molto su algoritmi di intelligenza artificiale e di “deep learning” implementando e spingendo sulla personalizzazione delle offerte e dell’interfaccia.

L’obiettivo è cercare di differenziarsi da Amazon. Quest’ultimo infatti è ormai un grosso competitor che sta erodendo quote di mercato ad eBay. Mentre Amazon punta sulla “globalizzazione” del mercato e sulla fidelizzazione dei clienti con una serie di servizi aggiuntivi (basti pensare ad Amazon Prime), eBay punta sul migliorare l’esperienza di acquisto.

Amazon infatti, a parte l’eccellente assistenza clienti, ha una presentazione prodotti scarna e semplicistica. A volte l’offerta è cosi vasta che l’utente rischia di perdersi nella miriade di prodotti. Forse oltre questo non troviamo altri difetti (lato acquirenti).

Qui di seguito troviamo il video di presentazione di eBay per eBay: nuova funzione Interests.

Innovaformazione, scuola informatica specialista promuove la cultura dell’e-commerce ed in particolare della piattaforma eBay. Organizziamo corsi di formazione per venditori eBay Professionali ed eroghiamo consulenza eBay per i commercianti. INFO: [email protected]www.innovaformazione.net

 

 

eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori

eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori

eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori

 

eBay ha di recente annunciato una novità che aiuta i venditori.

Parliamo di una funzione di “realtà aumentata” a disposizione dei venditori per l’APP Android e iOS.

Dopo la funziona di “ricerca immagini” (consigliamo di leggere questo nostro ARTICOLO a riguardo), eBay ha introdotto una funzione che permette (tramite APP) di inquadrare l’0ggetto da spedire e scegliere al meglio il pacco per l’imballo (UPS).

In generale con il termine “realtà aumentata” ci si riferisce a qualunque applicazione software che permette di ottenere informazioni dalle immagini visionabili con una fotocamera del dispositivo e di creare interazioni.

In questo caso, il venditore inquadrando l’oggetto da vendere e spedire, ottiene una serie di opzioni e di scelta che agevolano il lavoro di logistica.

Il video seguente spiega la eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori :

 

In Italia questa funzione non è stata ancora implementata nell’APP android e iOS (iPhone).

Non si esclude tuttavia un’aggiornamento a riguardo nei prossimi mesi.

James Meek, capo dell’area mobile di eBay spiega (articolo presente nell’area newss di ebay.inc) come questa funzionalità vuole dare una migliore user experience ai venditori. Questa strategia mira a differenziarsi da Amazon, competitor principale di eBay. In particolare la funzione “eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori” diventa utilissima per i settori autoricambi, piccoli accessori da cucina, articoli per bambini (giocattoli) e l’usato. Questi sono tutti articoli le cui dimensioni spesso non sono standardizzate e una preparazione della scelta dell’imballo ottimizza i tempi e i costi di logistica per chi vende.

In maniera rapida si può ordinare da UPS (fornitore di logistica) l’imballo migliore per l’articolo.

FONTE

eBay, con questa novità vuole rimarcare il suo lavoro votato all’innovazione, alla ricerca e a migliorare l’ esperienza di vendita per i suoi utenti.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce dell’uso della piattaforma eBay per i commercianti.

Innovaformazione si occupa di formazione per venditori eBay e consulenza. (Corso eBay Venditore Professionale)

Invitiamo a visitare www.innovaformazione.net e a scriverci ad [email protected]

 

 

 

Adyen-Pagamenti-eBay

Adyen-Pagamenti-eBay

Adyen-Pagamenti-eBay: di cosa si tratta?

Recentemente eBay ha lasciato dichiarazioni circa il prossimo abbandono di Paypal come mezzo di pagamento per i suoi utenti. La nuova soluzione e-payment sarà Adyen.

Adyen è una sorta di concorrente di Paypal ed eBay ha informato il mercato con un annuncio sul suo sito ufficiale americano (leggi QUI)

La scissione tra eBay e Paypal non è di oggi. Nel 2015 Paypal si “sgancia” da eBay (inizialmente Paypal era una società dello stesso gruppo eBay) per poi quotarsi in Borsa. Supponiamo quindi che la decisione del passaggio ad Adyen sia maturata in concomitanza con la scissione da Paypal.

Paypal attualmente in borsa ha ricevuto un netto calo proprio a causa della notizia di Adyen. Il 2021 è stato fissato come anno definitivo per il passaggio. Da metà 2018 Adyen sarà già presente negli U.S.A. Successivamente sarà esteso a tutto il resto del mondo.

In tanto Paypal non verrà abbandonato del tutto dal marketplace eBay. Resterà un’alternativa di pagamento.

Con molta probabilità l’obiettivo vero di Paypal sarà quello di inserirsi nel mercato delle transazioni “tradizionali” off-line. Paypal vuol proporsi come alternativa al contante e ai classici POS dei negozi. Si chiama Paypal Check-in la funzione del app mobile Paypal lanciata nel 2014 che tutt’oggi non è però ancora attiva in Italia.

Ma ipotizziamo che la strada che verrà percorsa da Paypal sarà questa.

Vi suggeriamo questo video proprio sull’app Paypal Check-in.

 

Lo stesso intendo trapela anche nello spot Pyapl che qualche tempo fa girava sui nostri canali televisivi….

Adyen invece non è nuovo sul mercato delle transazioni online. E’ già utilizzato da piattaforme come Netflix, Etsy, Uber, Spotify, Easyjet ecc.

Adyen permetterà un grosso risparmio all’azienda eBay pari a circa 2 miliardi di dollari.

Sono previste tariffe più competitive per i venditori eBay attraverso Adyen. Mentre per gli acquirenti è garantito una migliore esperienza di pagamento senza dover “saltare” da un sito all’altro. Adyen sarà una sorta di sistema di pagamento interno ad eBay. Cosi come ad esempio Amazon riceve i pagamenti con il suo circuito interno.

 

Cosa ci riserverà il futuro? Adyen darà maggiore spinta agli affari di eBay? Paypal si diffonderà come moneta elettronica nel mondo?

A voi lasciamo i giudizi….

Innovaformazione, scuola di formazione specializzata nell’ambito information technology, ha l’obiettivo di divulgare informazioni in tema informatico e di e-commerce. Tra i nostri servizi abbiamo una consulenza per le vendite su eBay. Spicca inoltre il Corso di formazione per Venditori eBay Professionali.

INFO: www.innovaformazione.net[email protected]

eBay-Watermark-no-alla-filigrana

eBay-Watermark-no-alla-filigrana

 

eBay-Watermark-no-alla-filigrana : di cosa si tratta?

La piattaforma eBay ha recentemente lavorato per una regola per i venditori che riguarda le fotografie degli oggetti e i “watermark”.

Cosa sono i “watermark”? E’ il termine inglese con cui si fa riferimento alla cosi detta “filigrana” in trasparenza su ogni immagine. Può essere un testo od un logo trasparente. Viene utilizzato per identificare la fotografia oggetto come “nostra”. Il watermark è anche usato anche per evitare che altri venditori rubino le nostre foto.

Fino a quelche tempo fa eBay non solo permetteva questa applicazione, ma aveva persino uno strumento interno per creare in automatico un “watermark” con l’ ID eBay del venditore.

eBay ha prima annunciato la regola che vietava il “watermark”. Successivamente ha fatto un dietro-front trasformandola in una solo “suggerimento”. FONTE Bacheca eBay.

L’origine di questa regola deriva sempre dalla “mamma” Google e da Google Shopping.

Infatti Google Shopping vieta l’utilizzo di loghi o watermark nelle sue inserzioni come indicato nella Regole Oggetti Google Shopping .

Ricordiamo che Google Shopping è il principale motore che permette di sponsorizzare e veicolare tante ricerche di acquisto degli utenti che navigano su internet. Rispettare le regole di Google significa avere una buona indicizzazione nelle ricerche.

Mentre Amazon da sempre non permette l’utilizzo della filigrana nelle foto oggetto, eBay ha iniziato a trattare il tema solo di recente.

In particolare si era stabilito che dal 1 Marzo 2018 tutte le filigrane dovevano rispettare la regola.

Tuttavia al momento eBay ha cambiato direzione. Come mai? Dalle dichiarazioni sembra che siano state ascoltate le opinioni degli utenti ritirando la regola.

In generale consigliamo invece di rispettare le linee guida di Google Shopping che richiedono foto senza sfondo o sfondo bianco, senza loghi nè watermark. Questo perchè una foto di questo tipo comunica professionalità e stimola fiducia nel potenziale acquirente .

Pensiamo un attimo ad Amazon, principale concorrente di eBay.

Avete mai trovato su Amazon fotografie con loghi, watermark o segni vari? Assolutamente no. E se Amazon sta rosicchiando sempre più quote di mercato un motivo ci sarà.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce e si occupa di consulenza e formazione per la vendita su eBay.

Con il nostro Corso eBay Venditori Professonali formiamo commercianti al passo con i tempi.

Visitate www.innovaformazione.net e contattateci ad [email protected] .

Potete seguire i nostri articoli sul mondo eBay da questo LINK

eBay-Grouped-Listing

eBay-Grouped-Listing

 

eBay-Grouped-Listing: tradotto significa inserzioni “di gruppo” eBay.

Dal 9 ottobre 2017, come da annuncio ufficiale di eBay visionabile su questo LINK viene introdotta una nuova funzione interessante per gli acquirenti. Tuttavia anche i venditori gioveranno della novità poichè si va a migliorare nel complesso l’esperienza di ricerca e di acquisto.

eBay-Grouped-Listing rappresenta la possibilità di raggruppare le ricerche in sottogruppi di annunci dello stesso venditore, in modo da rendere il confronto e la scelta più rapida e precisa.

In particolare si tratta di un pulsante “Group Similar Listing” che appare sul lato destro della barra di ricerca. Attualmente è disponibile solo per la vesione desktop di eBay stati Uniti e pochi eBay europei (non ancora attivo in Italia ma si suppone arrivi a breve).

Il pulsante in questione appare per le ricerce complesse, con più parole chiave. Ad esempio: “digital camera water resistent”. Tra i risultati di ricerca avremo centinaia o migliaia di inserzioni. Avremo anche nella lista lo stesso oggetto dello stesso venditore con differenze minime di caratteristiche.

In questa situazione si può attivare il pulsante “Group Similar Listing” che riduce il numero di inserzioni tra i risultati poichè raggruppa gli oggetti dello stesso venditore.

Nella prima immagine abbiamo evidenziato il pulsante “Group Similar Listing” che compare attivando una prima ricerca.

La seconda immagine (successiva) evidenzia il risultato che compare cliccando il pulsante di cui parliamo.

 

Notiamo come con la funzione delle inserzioni “raggruppate” l’elenco oggetti da controllare si ride e ogni inserzione presentata è costituita da un gruppo di oggetti simili venduti dallo stesso seller (abbiamo evidezionato le “Buying Options).

Questa tipologia di “applicazione web” è stata implementata grazie ad avanzate tecniche di “machine learning” e structered data. Ovvero eBay permette di migliorare l’esperienza della ricerca inserzioni grazie ad un algoritmo che “impara” cosa cercare nello specifico.

Queste nuove funzioni servono per agevolare le vendite all’interno della piattaforma. Tutti i veditori quindi a poco a poco gioveranno di questa nuova funzione nelle vendite.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica, promuove la cultura dell’e-commerce e della piattaforma eBay.

Occupandoci di formazione e consulenza per venditori eBay abbiamo un’offerta di servizi visionabili dal nostro sito www.innovaformazione.net . Aiutiamo i nostri clienti a presentare al meglio i loro prodotti su eBay e a restare sempre aggiornati sulle novità.

Trovate invece tutte le news sul mondo eBay a questo LINK del nostro stesso blog.