eBay-Open-2019-ecco-le-novità

eBay-Open-2019-ecco-le-novità

eBay-Open-2019-ecco-le-novità

 

eBay-Open-2019-ecco-le-novità . Cos’è eBay Open?

Come tutti i grandi big del web, anche eBay ogni anno organizza una conferenza per fare il punto della situazione e spiegare in anteprima le novità che verranno introdotte da quel momento verso l’anno nuovo.

Il 23, 24 e il 25 Luglio 2019 si è tenuto a Las Svegas l’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità.

Le novità principali introdotte sono tre:

  • Managed Delivery (“spedito da eBay”)
  • Multi-User Account
  • Terapeak gratuito

La prima novità dell’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità è il Managed Delivery.

Si tratta di un servizio di logistica molto simile al famoso servizio di consegne e logistica che offre Amazon.

Il servizio in questione permetterà ai venditori di immagazzinare, imballare e spedire il propri prodotti. L’utilizzo di imballi marchiati eBay di alta qualità e resistenza garantiranno un’esperienza di consegna maggiore.

Una serie di Hub dei partner logistici consentiranno la dislocazione dei prodotti in punti strategici e più vicini ai propri acquirenti. Questo garantirà una consegna più rapida e più sicura.

La soluzione Managed Delivery sarà utilissima specialmente ai venditori di prodotti di alto consumo e di alto volume. In particolare a venditori di categorie come elettronica, casa, giardino e moda. Il servizio di logistica di eBay abbatterà notevolmente i costi di spedizione per i commercianti. Nello stesso tempo si contribuirà a diffondere il “marchio eBay” con i pacchi brandizzati (un pò come già succede con i pacchi amazon).

Il programma Managed Delivery prevede inoltre un’assistenza dedicata ai venditori che ne aderiranno, una maggiore protezione sulle vendite. Il tutto garantirà feedback migliori e migliore reputazione per i venditori.

(fonte1)

 

La funzione Multi-User Account consentirà ai venditori di creare più login in modo da ottere un account eBay accessibile in maniera diversa da dipendenti e collaboratori. Ciascuna user potrà dare accesso alle funzioni di modifica inserzioni, editing e pubblicazione degli annunci. Si potranno separare gli account da quelli “dei titolari” cosi da dare maggior rilievo alla privacy e alle informazioni finanziari del Negozio.

eBay è la prima piattaforma al mondo ad introdurre un servizio di questo tipo “multi-user”.

L’ integrazione con Terapeak è gratuito per i Negozi eBay. Questa è una novità già descritta in un altro nostro articolo. Potete leggere QUI.

In sintesi Terapeak è un motore di analisi e ricerca riguardo il mercato.  Terapeak  lavora indicando prezzi, domanda ed andamento del mercato (e dei concorrenti).

In ultimo, ma non secondario, eBay ha annunciato miglioramenti circa la Protezione Venditori. In tutti quei casi in cui gli acquirenti cercano di “fare i furbetti”, eBay tende una mano ai suoi seller.

Il miglioramento protezione venditori consiste in sistema di “credito in fattura” per coprire eventuali “resi ingiustificati” rimborsando i venditori direttamente nella fattura tariffe .

Infine eBay inserisce una soluzione di “rimborso parziale” per i casi di reclamo con oggetto restituito ma danneggiato.

Queste opzioni saranno accessibili ai venditori che accetteranno il “reso extra” ossia fino a 30 giorni per la restituzione dell’oggetto. (fonte2)

Tutte queste novità verranno introdotte da Ottobre 2019 e iniziando dagli USA. Successivamente verranno estese agli eBay europei. Italia compresa.

E voi, cosa ne pensate delle novità dell’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità ?

Innovaformazione promuove la cultura dell’ecommerce e di eBay. Come scuola di formazione eroghiamo un Corso eBay Venditore Professionale . INFO: www.innovaformazione.net[email protected] .

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

 

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite Ora è ufficiale anche per l’Italia.

E’ dal 2017 che eBay Stati Uniti ha annunciato l’acquisizione di Terapeak. (Annuncio ufficiale eBay.inc)

Tuttavia è stato necessario qualche anno affinchè tutti i sistemi eBay di tutti i paesi fossero integrati con questa piattaforma.

Per chi non lo conoscensse, Terapeak è un’applicazione web che permette di effettuare una serie di ricerche e analisi circa le proprie vendite e le vendite globali del mercato eBay.

Terapeak permette di confrontare prezzi, vendite ed oggetti confrontando l’andamento della concorrenza e del mercato.

eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite , si tratta di un tool di lavoro che era già presente in passato ma ad esclusione di alcune tipologie di venditori era a pagamento.

Oggi Terapeak è gratuito per tutti i venditori eBay con account Negozio.

Di seguito riportiamo un breve video di presentazione. eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite

 

Maggiori informazioni su eBay-acquisisce-Terapeak-per-l-analisi-delle-vendite  sono presenti anche nella pagina eBay Italia al seguente LINK.

A nostro avviso Terapeak è un’ottimo strumento di marketing e di analisi per gestire al meglio l’attività commerciale moderna.

Sopratutto le piccole imprese, poco abituate ad utilizzare strumenti di analisi delle vendite (es. software CRM o di BI) posso trovare in Terapeak uno strumento già pronto per studiare il mercato le le proprie inserzioni.

Con Terapeak il venditore eBay può monitorare le vendite, attuare strategie di marketing ed essere più competitivo sul mercato.

Probabilmente il lancio di Terapeak rientra in una serie di attività con il fine di differenziare eBay da Amazon.

Amazon infatti è potente come visibilità e numeri. Tuttavia al momento  è poco propenso a dare migliori servizi ai propri seller. In alcuni casi Amazon fa concorrenza ai venditori esterni.

Ricordiamo che invece eBay è solo un intermediario e non vende merce propria.

Per altre notizie sul mondo eBay per i venditori, invitiamo a leggere altri nostri articoli del blog seguendo questo LINK

Innovaformazione, scuola nell’Information Technology promuove la cultura dell’e-commerce e della piattaforma eBay. Ci occupiamo inoltre di consulenza e formazione per venditori professionali eBay. Visitate www.innovaformazione.net .

Imprese-Storiche-Milano-eBay

Imprese-Storiche-Milano-eBay

 

Imprese-Storiche-Milano-eBay

 

Recentemente c’è stata un’iniziativa (dicembre 2018) della Camera di Commercio di Milano che assieme ad eBay ha avvicinato le attività al marketplace.

Il Club Imprese Storiche di Milano ha collaborato all’evento. 20 negozi sono stati accompagnati in una breve formazione per presentare su eBay i prodotti dei commercianti.

Non ci sono molte notizie precise sulla modalità e sui contenuti della formazione. Comunque abbiamo visionato i negozi e abbiamo contattato alcuni di questi commercianti.

L’elenco negozi e l’iniziativa è visionabile a questo LINK

Gli stores eBay si presentano abbastanza scarni. Menu poco curati. Tutti almeno sono negozi responsive. Sono cioè visonabili anche dai cellulari. Hanno una immagine medio-grande a rappresentare l’attività sul negozio eBay.

Tuttavia le inserzioni non hanno template, non si presentano con layout professionale. Non vi è nemmeno indicazione precisa del diritto di recesso in molti di questi negozi.

Dei venti negozi ne abbiamo contatto 10. Abbiamo chiesto informazioni sull’iniziativa e sui loro prodotti. Solo due ci hanno risposto.

Questo dimostra come chi ha aperto un account su eBay non sta ponendo monolta attenzione nel gestire le transazioni online.

Se non si risponde ad un cliente, come si può pensare di portare a casa una vendita?

Nelle inserzioni di questi venditori, spesso mancano le informazioni del venditore, come partita iva e ragione sociale che non è ben chiara.

L’aspetto positivo che ritroviamo sono le foto. In quasi tutte le inserzioni di questi venditori, gli oggetti vengono presentati con immagini scontornate, senza loghi o scritte, nel rispetto delle regole eBay per le fotografie.

Non siamo a conoscenza su come si sia svolta questa formazione di venditori eBay. A nostro avviso si poteva fare di meglio per “lanciare” questi commercianti nel mercato di eBay ed essere competitivi.

Imprese-Storiche-Milano-eBay

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura digitale e di eBay.

Con il Corso Venditore eBay Professionale si vuole fornire le competenze per gestire al meglio un’attività professionale su eBay. Come consulenza si erogano servizi di analisi di negozi già esistenti con l’obiettivo di prendere per mano i clienti e condurli al sucesso sul marketplace.

Potete leggere altri nostri articoli sul mondo eBay da questo LINK.

eBay-Inserzioni-Sponsorizzate

eBay-Inserzioni-Sponsorizzate

eBay-Inserzioni-Sponsorizzate: novità utile o meno?

Recentemente, eBay ha introdotto una funzione che permette di poter attivare delle sponsorizzazioni sulle proprie inserzioni.

Sulla singola inserzione (in fase di creazione, vedi immagine sotto) trovate una sezione in basso dove è possibile attivare la sponsorizzazione. Una migliore gestione delle campagne e il monitoraggio delle stesse è visualizzabile da una console apposita (all’interno della console venditori).

Il sistema in oggetto permette al venditore di investire denaro per avere maggiore visibilità su eBay. Il meccanismo consiste nel far comparire le stesse inserzioni sponsorizzate all’interno dei risultati in alto e menzionando la sponsorizzazione. Tutto questo comporta un aumento delle tariffe eBay ovviamente.

E’ possibile impostare la durata e la percentuale di commissione da pagare ad eBay per ogni acquisto pervenuto grazie alla campagna. Quindi le sponsorizzazioni di eBay non sono comuni a quelle di Google ADS o Facebook.

Le campagne Google si pagano a click ricevuti o a “impression” ovvero sulle visualizzazioni.

Con le inserzioni sponsorizzate eBay, il venditore ha un rischio contenuto proprio per la tariffa che matura all’acquisto concreto. Tuttavia se impostiamo percentuali di commissioni alte (fino al 100%) si può vedere eroso gran parte del margine di guadagno.

 

Probabilmente questo sistema è stato “scopiazzato” da Amazon. Ma eBay di recente ha copiato alcune funzioni di Amazon (forse per necessità). Allo stesso tempo eBay-Inserzioni-Sponsorizzate consente alla multinazionale americana di incrementare gli utili spingendo i venditori ad ulteriori investimenti sulle proprie inserzioni.

Le campagne sono attivabili in qualunque momento e possono essere modificate ed interrotte in ogni momento.

Qui trovate il LINK ufficiale eBay sulle  eBay-Inserzioni-Sponsorizzate mentre QUI trovate le FAQ riferite al sistema annunci sponsorizzati.

Le sponsorizzazioni vengono proposte in modi svariati durante le ricerche quindi è sicuramente un buon modo per promuovere le proprie inserzioni.

Ma è sempre utile utilizzare le eBay-Inserzioni-Sponsorizzate ?

Bisogna notare come per i prodotti già di nicchia, l’utilizzo delle campagne a pagamento può risultare superfluo. Infatti se il numero di competitor è basso, una campagna sponsorizzata servirà a poco a spingere un articolo che da solo è ben posizionato nella ricerca.

Magari, nei casi di negozi nuovi e articoli da poco pubblicati su eBay, le sponsorizzazioni sono utili.

Le eBay-Inserzioni-Sponsorizzate sono comode nelle categorie super affollate. Basti pensare all’elettronica, categoria più gettonata da sempre. Oppure negli accessori sempre legati all’elettronica o ai cellulari.

Trattandosi di categoria con migliaia di annunci se non oltre, una sponsorizzazione diventa quasi indispensabile.

Infine se volete aggiornarvi sulle ultime novità del regolamento eBay, cosigliamo di leggere questo ulteriore nostro articolo.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica, promuove la cultura dell’e-commerce ed in particolare della piattaforma eBay. Innovaformazione eroga servizi di consulenza per venditori eBay e attraverso un corso di formazione accompagna i venditori professionali all’utilizzo di eBay.

Se siete dei venditori alle prime armi o se volete migliorare il vostro negozio eBay, Innovaformazione è il partner giusto per voi.

Visitate questo LINK circa la consulenza eBay e succesivamente trovate informazioni sul Corso eBay Venditore Professionale.

INFO: www.innovaformazione.net – [email protected]

eBay-nuove-regole-2018

eBay-nuove-regole-2018

eBay-nuove-regole-2018

Il 2018 è un anno di cambianti per eBay. Le regole stanno cambiando in maniera repentina e i venditori devono adeguarsi il prima possibile per restare al passo.

Trattando attività professionali in questo articolo parleremo delle regole rivolte ai venditori professionali (con partita iva).

Da Agosto 2018 eBay introduce alcune novità che andremo a spiegare. In generale troviamo nuove regole circa le tariffe di vendita, novità circa l’esperienza di acquisto per i clienti e modifiche sugli strumenti di vendita.

Il video seguente introduce i cambiamenti ma li schematizzeremo nel corso di questo articolo.

eBay-nuove-regole-2018 : Tariffe

La prima novità riguarda le commissioni di vendita sul venduto. La commissione verrà calcolata sommando prezzo e costo di spedizione. Le spese di spedizioni quindi verranno conteggiate nelle tariffe eBay. Di conseguenza abbiamo un aumento delle tariffe con un incentivo a scegliere una vendita con spedizioni gratis (poichè in realtà è identico il costo tariffario eBay per i venditori).

Allo stesso tempo eBay introduce uno sconto del 10% sulle commissioni di vendita per quei venditori con “Affidabilità Top” e che offrono spedizione gratis, tempi imballaggio rapidi (zero o 1 giorno) e recesso esteso ai 30 giorni.

Quindi, migliorando la qualità del servizio e l’esperienza di acquisto per i clienti, eBay premia i venditori. Lo sforzo però non è banale. Ricordiamo invece come le percentuali sul venduto variano a seconda delle categorie ed in media si aggirano sul 10%.

Se nel breve periodo queste modifiche alle tariffe possono apparirre un aumento dei costi per i venditori, nel lungo periodo i commercianti possono ottonere vantaggi e risparmio. Il costo però è determinato da un incremento della qualità dei servizi di vendita.

 

eBay-nuove-regole-2018 : miglioramento dei Negozi

Con il 2018 il passaggio ai Negozi eBay “responsive” è definitivo. Con questo termine si fa riferimento ai negozi con layout completamente adatto ad essere visualizzati dai dispositivi mobili. La personalizzazione è più limitata e si riduce ad una interfaccia simile a quelle dei social (vedi pagine fan Facebook). Menu completamente adattivo per il mobile.

La personalizzazione dei negozi eBay simile ad un sito web scompare del tutto. Quel formato vecchio standard non ottimizzato per il mobile ma fortemente customizzabile oggi va in pensione definitivamente. Inoltre diviene obbligatorio l’utilizzo di immagini HTTPS nel caso di utilizzo di un “template” inserzione con html5/css. Javascript è bannato per motivi di sicurezza (ma lo è ormai da un anno e mezzo). I vecchi URL negozi non https verranno pian piano migrati per mantenere lo standard richiesto da Google per migliorare l’indicizzazione.

Sempre nel tema “Negozi eBay”, le novità 2018 introducono la sezione “inserzioni sponsorizzate” di cui ne parleremo in un articolo specifico. Si tratta in generale, di poter pagare per comparire nelle ricerche “scavalcando” i concorrenti presenti nei risultati organici.

 

In realtà alcune di queste modifiche erano già presenti sui alcuni siti eBay stranieri come UK e Francia. L’Italia si sta allineando al resto del’Europa.

(fonte)

Il commercio è sempre più competitivo e anche i marketplaces devono incentivare le performance dei loro venditori. Specialmente una piattaforma come eBay che vive dei suoi venditori. Se vuoi leggere altri nostri articoli su eBay visita questo LINK.

Innovaformazione, scuola informatica specialista promuove la cultura digitale, dell’ecommerce e di eBay per le vendite professionali. Eroghiamo consulenza e formazione per venditori eBay.

Trovate maggiori informazioni sul Corso eBay Venditore Professionale visitando www.innovaformazione.net .

 

 

 

eBay: nuova funzione Interests

eBay: nuova funzione Interests

eBay: nuova funzione Interests: di cosa si tratta?

Di recente eBay ha comunicato una nuova funzione nella sua piattaforma che prende il nome di “interessi” (interests).  eBay vuole migliorare sempre l’esperienza di acquisto dei suoi utenti. Selezionando sull’app i nostri gusti, eBay vuole mostrarci una serie di articoli ed offerte personalizzate. Ogni individuoèe diverso dall’altro e la tecnologia può intervenire per suggerirci i prodotti più affini alle nostre inclinazioni.

In realtà è una features non ancora presente sulle versioni italiane, tuttavia a breve si riceveranno degli aggiornamenti a riguardo. Di seguito troviamo l’immagine di presentazione della eBay: nuova funzione Interests.

Al momento la eBay: nuova funzione Interests è disponibile solo per gli Stati Uniti, su  dispositivi Android e su dispostivi iOS. (fonte)

Tuttavia è previsto un piano di aggiornamento graduale e globale, sia per eBay versione desktop che sulle mobile app.

Al momento, per l’Italia, troviamo solo dei suggerimenti agli acquisti nella home di eBay, in relazione alle nostre ultime ricerce. Vengono presentati anche dei “venditori consigliati”, sempre in relazione alle nostre ultime parole chiave inserite nelle ricerche. Ma nulla a che vedere con il prossimo upgrade.

Con la nuova funzione Interests , la piattaforma prevede la personalizzazione delle offerte in relazione ad alcune domande necessarie per “profilarci”. “Cosa ami ?”, “Qual’è il tuo stile?”, “Di cosa sei fan?” e “Quali sono le tua attività preferite”? . Ognuna di queste domande avrà delle categorie e sotto categorie di risposta, sia per gli uomini che per le donne.

Selezionando le risposte e gli argomenti, eBay andrà a personalizzare l’interfaccia del “nostro eBay”. Ci verranno presentati oggetti e promozioni esattamente in linea con i nostri gusti e la nostra personalità.

Potremo seguire più facilmente gli articoli e i venditori rendendo la piattaforma ancora più interessante nell’esperienza di acquisto.

eBay ha lavorato molto su algoritmi di intelligenza artificiale e di “deep learning” implementando e spingendo sulla personalizzazione delle offerte e dell’interfaccia.

L’obiettivo è cercare di differenziarsi da Amazon. Quest’ultimo infatti è ormai un grosso competitor che sta erodendo quote di mercato ad eBay. Mentre Amazon punta sulla “globalizzazione” del mercato e sulla fidelizzazione dei clienti con una serie di servizi aggiuntivi (basti pensare ad Amazon Prime), eBay punta sul migliorare l’esperienza di acquisto.

Amazon infatti, a parte l’eccellente assistenza clienti, ha una presentazione prodotti scarna e semplicistica. A volte l’offerta è cosi vasta che l’utente rischia di perdersi nella miriade di prodotti. Forse oltre questo non troviamo altri difetti (lato acquirenti).

Qui di seguito troviamo il video di presentazione di eBay per eBay: nuova funzione Interests.

Innovaformazione, scuola informatica specialista promuove la cultura dell’e-commerce ed in particolare della piattaforma eBay. Organizziamo corsi di formazione per venditori eBay Professionali ed eroghiamo consulenza eBay per i commercianti. INFO: [email protected]www.innovaformazione.net

 

 

eBay-Programma-di-espansione-europea

eBay-Programma-di-espansione-europea

eBay-Programma-di-espansione-europea: recentemente si sente parlare di un nuovo sistema di eBay che aiuta i venditori.

Il eBay-Programma-di-espansione-europea è una sorta di piattaforma web (sviluppata esternamente ad eBay) che permette ai venditori di automatizzare la creazione di inserzioni sui paesi esteri.

Il programma è accessibile solo dietro invito a discrezione di eBay. Con il eBay-Programma-di-espansione-europea Il venditore può pubblicare delle “copie” delle sue inserzioni sui siti eBay degli altri paesi europei. Il software penserà ad automatizzare le traduzioni, titoli, ricopiare le fotografie ed ad inserire gli oggetti nelle categorie appropriate.

Il sistema è sviluppato da WebInterpret una sociatà nata in Polonia ma ormai con sedi in Europa e USA. Webinterpret sviluppa software per l’ecommerce e per le traduzioni.

L’utilizzo di questo applicativo ha lo scopo di avvicinare tutti i venditori alle vendite internazionali e allo stesso tempo di “riempire” il più possibile di offerte tutti i siti eBay internazionali. Non ci sono tariffe per i venditori poichè si tratta di un servizio gratuito per tutto il 2018. A nostro avviso è una sorta di progetto-pilota.

A prima vista il venditore classico può pensare: “wow geniale!Posso pubblicare le mie inserzioni in tutti quei paesi senza costi e nè tempi aggiuntivi!”

Tuttavia dai primi feeback che abbiamo ricevuto dai venditori (italiani) non è tutto oro ciò che luccica.

Innanzitutto si sono riscontrati una serie d bug ed errori nelle traduzioni, account venditori “sballati” e mancata sincronizzazione delle quantità.

In particolare il venditore non può scegliere quali oggetti rendere visibili a livello internazionale. E’ il sistema che sceglie categorie ed oggetti in base ad analisi di mercato e agli algoritmi di vendita eBay.

Un’altro aspetto tecnico che emerge direttamente dalle FAQ della piattaforma, riguarda i problemi che possono derivare dalla modifica della password o del nome account eBay. Oggi è utile cambiare magari saltuariamente la password all’account per ovvi motivi di sicurezza. Questo consiste in un bug probabilmente essenziale.

Per alcune categorie e settore, (es. l’abbigliamento) il problema delle taglie non è indifferente poichè vengono inserite e duplicate in maniera automatica. Quindi è necessario controllare se le misure siano corrette rispetto alle taglie di un paese straniero.

In generale però è importante lavorare e prepararsi per la vendita internazionale. Non sottovalutare tutti gli aspetti è fondamentale.

Se non si conoscono le lingue, successivamente sarà difficile comunicare con un acquirente tedesco che farà domande sull’articolo. Se non si hanno buoni piani di spedizione internazionale per i nostri oggetti, sarà poi difficile spedire fuori Italia a condizioni concorrenziali.

Fortunamente si tratta di un programma di adesione gratuita e che permette allo stesso modo di uscire facilmente  dal sistema.

Nonostante i primi feedback non del tutto positivi, consideriamo buona l’iniziativa di eBay . In un certo qual modo vuole stimolare i venditori a sfruttare l’internazionalizzazione del web e di eBay stesso.

Molti venditori, specialmente i più piccoli non sono a conoscenza delle potenzialità di mercato presenti all’estero. In particolar modo per prodotti artigianali o unici.

Come accennato sopra, il lancio internazionale necessità preparazione, studio e un’organizzazione logistica più alta della media. (Fonte)

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce internazionale e di eBay. Il Corso eBay Venditore Professionale è un ottimo passo per non lasciare nulla al caso nella vendita su eBay. Inoltre tra i servizi abbiamo la consulenza eBay per venditori professionali.

 

Se volete continuare a leggere altri nostri articoli sulla vendita su eBay consigliamo di seguire la sezione del nostro blog presente su questo LINK.

 

eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori

eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori

eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori

 

eBay ha di recente annunciato una novità che aiuta i venditori.

Parliamo di una funzione di “realtà aumentata” a disposizione dei venditori per l’APP Android e iOS.

Dopo la funziona di “ricerca immagini” (consigliamo di leggere questo nostro ARTICOLO a riguardo), eBay ha introdotto una funzione che permette (tramite APP) di inquadrare l’0ggetto da spedire e scegliere al meglio il pacco per l’imballo (UPS).

In generale con il termine “realtà aumentata” ci si riferisce a qualunque applicazione software che permette di ottenere informazioni dalle immagini visionabili con una fotocamera del dispositivo e di creare interazioni.

In questo caso, il venditore inquadrando l’oggetto da vendere e spedire, ottiene una serie di opzioni e di scelta che agevolano il lavoro di logistica.

Il video seguente spiega la eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori :

 

In Italia questa funzione non è stata ancora implementata nell’APP android e iOS (iPhone).

Non si esclude tuttavia un’aggiornamento a riguardo nei prossimi mesi.

James Meek, capo dell’area mobile di eBay spiega (articolo presente nell’area newss di ebay.inc) come questa funzionalità vuole dare una migliore user experience ai venditori. Questa strategia mira a differenziarsi da Amazon, competitor principale di eBay. In particolare la funzione “eBay-realtà-aumentata-nell-app-per-venditori” diventa utilissima per i settori autoricambi, piccoli accessori da cucina, articoli per bambini (giocattoli) e l’usato. Questi sono tutti articoli le cui dimensioni spesso non sono standardizzate e una preparazione della scelta dell’imballo ottimizza i tempi e i costi di logistica per chi vende.

In maniera rapida si può ordinare da UPS (fornitore di logistica) l’imballo migliore per l’articolo.

FONTE

eBay, con questa novità vuole rimarcare il suo lavoro votato all’innovazione, alla ricerca e a migliorare l’ esperienza di vendita per i suoi utenti.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce dell’uso della piattaforma eBay per i commercianti.

Innovaformazione si occupa di formazione per venditori eBay e consulenza. (Corso eBay Venditore Professionale)

Invitiamo a visitare www.innovaformazione.net e a scriverci ad [email protected]

 

 

 

Adyen-Pagamenti-eBay

Adyen-Pagamenti-eBay

Adyen-Pagamenti-eBay: di cosa si tratta?

Recentemente eBay ha lasciato dichiarazioni circa il prossimo abbandono di Paypal come mezzo di pagamento per i suoi utenti. La nuova soluzione e-payment sarà Adyen.

Adyen è una sorta di concorrente di Paypal ed eBay ha informato il mercato con un annuncio sul suo sito ufficiale americano (leggi QUI)

La scissione tra eBay e Paypal non è di oggi. Nel 2015 Paypal si “sgancia” da eBay (inizialmente Paypal era una società dello stesso gruppo eBay) per poi quotarsi in Borsa. Supponiamo quindi che la decisione del passaggio ad Adyen sia maturata in concomitanza con la scissione da Paypal.

Paypal attualmente in borsa ha ricevuto un netto calo proprio a causa della notizia di Adyen. Il 2021 è stato fissato come anno definitivo per il passaggio. Da metà 2018 Adyen sarà già presente negli U.S.A. Successivamente sarà esteso a tutto il resto del mondo.

In tanto Paypal non verrà abbandonato del tutto dal marketplace eBay. Resterà un’alternativa di pagamento.

Con molta probabilità l’obiettivo vero di Paypal sarà quello di inserirsi nel mercato delle transazioni “tradizionali” off-line. Paypal vuol proporsi come alternativa al contante e ai classici POS dei negozi. Si chiama Paypal Check-in la funzione del app mobile Paypal lanciata nel 2014 che tutt’oggi non è però ancora attiva in Italia.

Ma ipotizziamo che la strada che verrà percorsa da Paypal sarà questa.

Vi suggeriamo questo video proprio sull’app Paypal Check-in.

 

Lo stesso intendo trapela anche nello spot Pyapl che qualche tempo fa girava sui nostri canali televisivi….

Adyen invece non è nuovo sul mercato delle transazioni online. E’ già utilizzato da piattaforme come Netflix, Etsy, Uber, Spotify, Easyjet ecc.

Adyen permetterà un grosso risparmio all’azienda eBay pari a circa 2 miliardi di dollari.

Sono previste tariffe più competitive per i venditori eBay attraverso Adyen. Mentre per gli acquirenti è garantito una migliore esperienza di pagamento senza dover “saltare” da un sito all’altro. Adyen sarà una sorta di sistema di pagamento interno ad eBay. Cosi come ad esempio Amazon riceve i pagamenti con il suo circuito interno.

 

Cosa ci riserverà il futuro? Adyen darà maggiore spinta agli affari di eBay? Paypal si diffonderà come moneta elettronica nel mondo?

A voi lasciamo i giudizi….

Innovaformazione, scuola di formazione specializzata nell’ambito information technology, ha l’obiettivo di divulgare informazioni in tema informatico e di e-commerce. Tra i nostri servizi abbiamo una consulenza per le vendite su eBay. Spicca inoltre il Corso di formazione per Venditori eBay Professionali.

INFO: www.innovaformazione.net[email protected]