eBay-Open-2019-ecco-le-novità

eBay-Open-2019-ecco-le-novità

eBay-Open-2019-ecco-le-novità

 

eBay-Open-2019-ecco-le-novità . Cos’è eBay Open?

Come tutti i grandi big del web, anche eBay ogni anno organizza una conferenza per fare il punto della situazione e spiegare in anteprima le novità che verranno introdotte da quel momento verso l’anno nuovo.

Il 23, 24 e il 25 Luglio 2019 si è tenuto a Las Svegas l’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità.

Le novità principali introdotte sono tre:

  • Managed Delivery (“spedito da eBay”)
  • Multi-User Account
  • Terapeak gratuito

La prima novità dell’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità è il Managed Delivery.

Si tratta di un servizio di logistica molto simile al famoso servizio di consegne e logistica che offre Amazon.

Il servizio in questione permetterà ai venditori di immagazzinare, imballare e spedire il propri prodotti. L’utilizzo di imballi marchiati eBay di alta qualità e resistenza garantiranno un’esperienza di consegna maggiore.

Una serie di Hub dei partner logistici consentiranno la dislocazione dei prodotti in punti strategici e più vicini ai propri acquirenti. Questo garantirà una consegna più rapida e più sicura.

La soluzione Managed Delivery sarà utilissima specialmente ai venditori di prodotti di alto consumo e di alto volume. In particolare a venditori di categorie come elettronica, casa, giardino e moda. Il servizio di logistica di eBay abbatterà notevolmente i costi di spedizione per i commercianti. Nello stesso tempo si contribuirà a diffondere il “marchio eBay” con i pacchi brandizzati (un pò come già succede con i pacchi amazon).

Il programma Managed Delivery prevede inoltre un’assistenza dedicata ai venditori che ne aderiranno, una maggiore protezione sulle vendite. Il tutto garantirà feedback migliori e migliore reputazione per i venditori.

(fonte1)

 

La funzione Multi-User Account consentirà ai venditori di creare più login in modo da ottere un account eBay accessibile in maniera diversa da dipendenti e collaboratori. Ciascuna user potrà dare accesso alle funzioni di modifica inserzioni, editing e pubblicazione degli annunci. Si potranno separare gli account da quelli “dei titolari” cosi da dare maggior rilievo alla privacy e alle informazioni finanziari del Negozio.

eBay è la prima piattaforma al mondo ad introdurre un servizio di questo tipo “multi-user”.

L’ integrazione con Terapeak è gratuito per i Negozi eBay. Questa è una novità già descritta in un altro nostro articolo. Potete leggere QUI.

In sintesi Terapeak è un motore di analisi e ricerca riguardo il mercato.  Terapeak  lavora indicando prezzi, domanda ed andamento del mercato (e dei concorrenti).

In ultimo, ma non secondario, eBay ha annunciato miglioramenti circa la Protezione Venditori. In tutti quei casi in cui gli acquirenti cercano di “fare i furbetti”, eBay tende una mano ai suoi seller.

Il miglioramento protezione venditori consiste in sistema di “credito in fattura” per coprire eventuali “resi ingiustificati” rimborsando i venditori direttamente nella fattura tariffe .

Infine eBay inserisce una soluzione di “rimborso parziale” per i casi di reclamo con oggetto restituito ma danneggiato.

Queste opzioni saranno accessibili ai venditori che accetteranno il “reso extra” ossia fino a 30 giorni per la restituzione dell’oggetto. (fonte2)

Tutte queste novità verranno introdotte da Ottobre 2019 e iniziando dagli USA. Successivamente verranno estese agli eBay europei. Italia compresa.

E voi, cosa ne pensate delle novità dell’ eBay-Open-2019-ecco-le-novità ?

Innovaformazione promuove la cultura dell’ecommerce e di eBay. Come scuola di formazione eroghiamo un Corso eBay Venditore Professionale . INFO: www.innovaformazione.net[email protected] .

ebay-crash-sale-la-risposta-ad-amazon

ebay-crash-sale-la-risposta-ad-amazon

ebay-crash-sale-la-risposta-ad-amazon

 

ebay-crash-sale-la-risposta-ad-amazon . La famosa settimana di sconti che lancia periodicamente Amazon nel periodo estivo vede quest’anno la risposta di eBay.

Negli USA viene lanciata la eBay-Crash-Sale.

In Italia invece viene semplicemente chiamata “eBay Super Week”.

Si tratta di una settimana di sconti su tutte le categorie di eBay. Una apposita sezione divisa per categorie indirizza l’utente verso le inserzioni con degli sconti che vanno dal 30% al 60 % . Qui trovate il LINK.

Mentre per Amazon, l’accesso agli sconti è riservato agli abbonati Amazon Prime, per eBay non occorre nessun abbonamento, e viene chiaramente presentato in un suo slogan.

Di seguito riportiamo questo interessante video pubblitario (americano) con cui si vuole confrontare le offerte e le scontistiche Amazon con l’offerta eBay. In particolare si parla di “Alexa”, il dispositivo che permette di fare ordini “via voce” su Amazon.

 

Come dice la ragazzina dello spot “Su Amazon compri solo tante cose inutili, su eBay puoi acquistare tante cose utili!” . Il concetto qui va a rimarcare come la piattaforma eBay va a suggerire gli acquisti per gli utenti, in base alle loro preferenza. Su Amazon, con il Prime Day si finisce per acquistare coggetti a caso.

Per altri articoli sul mondo eBay visionate a questo LINK la sezione apposita del nostro blog.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce e di eBay.

Visitate www.innovaformazione.net ,trovate anche il nostro Corso eBay Venditore Professionale .

 

(fonte1; fonte2)

eBay-espande-i-pagamenti-con-Google-Apple-Pay

eBay-espande-i-pagamenti-con-Google-Apple-Pay

eBay-espande-i-pagamenti-con-Google-Apple-Pay . La recente novità della piattaforma eBay riguarda i metodi di pagamento accettati.

Di recente eBay ha comunicato i piani di espansione dei pagamenti da oggi al 2021. Dopo aver introdotto il sistema interno e proprietario (Adyen – leggi QUI) nel 2018, eBay estenderà Google Pay ed Apple Pay come sistemi di pagamento accettati per gli acquirenti.

La direzione di estendere quasi tutti i sistemi di pagamento nel marketplace è un metodo per diversificarsi dal concorrente Amazon.

Infatti mentre Amazon da questo punto di vista ha innovato poco, eBay recentemente ha introdotto molte novità su vari aspetti.

L’infografica seguente illustra il piano di modifiche dal 2018 al 2021 di eBay.

Paypal dopo il distacco societario da eBay è diventato autonomo. Tuttavia resta il principale metodo di pagamento eBay. Acconto al sistema interno e proprietario, tra il 2019 e 2020 (negli USA) saranno introdotti Google Pay ed Apple Pay. Questi ultimi due sono i maggiori sistemi di pagamento online utilizzati attraverso smartphone. Il primo di casa Google con i dispositivi Android. Il secondo di casa Apple con i dispositivi iPhone.

I nuovi pagamenti verranno introdotti in Europa a cominciare dalla Germania.

La Germania infatti è il principale mercato ebay europeo per volume di affari. Probabilmente assieme agli UK.

Successivamente dal 2020-2021 l’espansione riguarderà tutto il mondo.

 

eBay-espande-i-pagamenti-con-Google-Apple-Pay

Estendere i metodi di pagamento significa per i venditori eBay la possibilità di raggiungere un maggior numero di clienti.

Spesso ogni utente è abituato a fare acquisti utilizzando il sistema di pagamento che preferisce. Non tutti hanno dimestichezza con gli stessi sistemi online.

Quando invece si vuole acquistare su Amazon, senza una carta di credito non è possibile comprare.

Nell’ infografica viene schematizzato il processo di compra-vendita.

eBay convoglia l’offerta prodotti sulla piattaforma. Diffonde gli annunci anche sull’APP eBay per Android e iOS.

Gli acquirenti acquistano e scelgono il metodo di pagamento preferito per completare la transazione.

Dall’altra parte i venditori ricevono maggiori chance di vendita senza preoccuparsi del canale di pagamento utilizzato.eBay-espande-i-pagamenti-con-Google-Apple-Pay

I seller eBay dovranno solo preparare l’ordine e spedire.

Alcuni rumors parlano anche di criptovalute tra i metodi di pagamento che verranno aggiunti in futuro.

eBay chiarisce nell’annuncio ufficiale che però i tempi di attuazione di questo piano possono variare per vari fattori. Tuttavia l’obiettivo di espandere gradualmente i vari pagamenti resta fissato per tutti i siti eBay di tutto il mondo.

 

Quando li vedremo applicati in Italia? Solo il tempo avrà la risposta….

(Fonte)

Innovaformazione, scuola informatica specialistica si occupa di consulenza e formazione per venditori eBay professionali.

INFO: www.innovaformazione.net[email protected]

 

eBay-espande-i-pagamenti-con-Google-Apple-Pay

Imprese-Storiche-Milano-eBay

Imprese-Storiche-Milano-eBay

 

Imprese-Storiche-Milano-eBay

 

Recentemente c’è stata un’iniziativa (dicembre 2018) della Camera di Commercio di Milano che assieme ad eBay ha avvicinato le attività al marketplace.

Il Club Imprese Storiche di Milano ha collaborato all’evento. 20 negozi sono stati accompagnati in una breve formazione per presentare su eBay i prodotti dei commercianti.

Non ci sono molte notizie precise sulla modalità e sui contenuti della formazione. Comunque abbiamo visionato i negozi e abbiamo contattato alcuni di questi commercianti.

L’elenco negozi e l’iniziativa è visionabile a questo LINK

Gli stores eBay si presentano abbastanza scarni. Menu poco curati. Tutti almeno sono negozi responsive. Sono cioè visonabili anche dai cellulari. Hanno una immagine medio-grande a rappresentare l’attività sul negozio eBay.

Tuttavia le inserzioni non hanno template, non si presentano con layout professionale. Non vi è nemmeno indicazione precisa del diritto di recesso in molti di questi negozi.

Dei venti negozi ne abbiamo contatto 10. Abbiamo chiesto informazioni sull’iniziativa e sui loro prodotti. Solo due ci hanno risposto.

Questo dimostra come chi ha aperto un account su eBay non sta ponendo monolta attenzione nel gestire le transazioni online.

Se non si risponde ad un cliente, come si può pensare di portare a casa una vendita?

Nelle inserzioni di questi venditori, spesso mancano le informazioni del venditore, come partita iva e ragione sociale che non è ben chiara.

L’aspetto positivo che ritroviamo sono le foto. In quasi tutte le inserzioni di questi venditori, gli oggetti vengono presentati con immagini scontornate, senza loghi o scritte, nel rispetto delle regole eBay per le fotografie.

Non siamo a conoscenza su come si sia svolta questa formazione di venditori eBay. A nostro avviso si poteva fare di meglio per “lanciare” questi commercianti nel mercato di eBay ed essere competitivi.

Imprese-Storiche-Milano-eBay

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura digitale e di eBay.

Con il Corso Venditore eBay Professionale si vuole fornire le competenze per gestire al meglio un’attività professionale su eBay. Come consulenza si erogano servizi di analisi di negozi già esistenti con l’obiettivo di prendere per mano i clienti e condurli al sucesso sul marketplace.

Potete leggere altri nostri articoli sul mondo eBay da questo LINK.

eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale

eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale

 

eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale

 

eBay APP. Oggi parliamo delle novità presenti sull’APP eBay per Android e iOS.

In Italia gli aggiornamenti sono sempre ritardatari rispetto a ciò che viene presentato negli Stati Uniti.

Attualmente eBay ha introdotto una serie di funzioni che migliorano la creazione dell’inserzione di vendita tramite l’app per smartphone.

Innanzitutto la AI è già presente nell’APP che ad esempio è in grado di suggerirci gli oggetti più attinenti ai nostri gusti ricordandosi le ricerce precedenti.

Ora in particolare, è più facile creare un annuncio di vendita utilizzando il dispositivo mobile.

In sostanza, cliccando sul pulsante “VENDI”, l’app eBay permette di velocizzare le informazioni da inserire nell’annuncio partendo dal presentare altri annunci simili al nostro. Inserendo le parole chiavi dell’ oggetto, potremo copiare una inserzione già presente. E’ possibile scannerizzare il codice a barre per risalire all’articolo e in maniera rapida ottenere tutte le informazioni dell’oggetto da inserire nella descrizione e nei dettagli.

Di seguito riportiamo alcuni screenshot che spiegano le nuove funzioni. In particolare attraverso la tanto “decantata” Intelligenza Artificiale”. (Un altro esempio di applicazione di Intelligenza Artificiale la trovate in questo nostro articolo)

A titolo di esempio, qui abbiamo inserire le parole chiave “scarpa uomo adidas” (come titolo oggetto).

In maniera schematica possiamo comporre la nostra inserzione. Un tick verde ci comunica che la sezione è correttamente compilata. Se è grigia è ancora da completare. In caso di informazioni mancanti non si potrà procedere.

L’inserimento di tutte le informazioni sono a portata “di dito” e se si tratta di un oggetto “standard” si potrà pubblicare l’inserzione in pochi secondi. Nel format dell’APP è possibile anche inserire una descrizione in formato HTML.

Tuttavia quest’ultimo aspetto potrebbe essere difficoltoso se non si ha già uno script di codice salvato da qualche altra parte e da incollare.

eBay ci suggerisce anche il prezzo ideale. Facendo riferimento all’enorme mole di dati presenti dai milioni di annunci, eBay ci indica la cifra che ci garantisce il maggior successo di vendita.

Come nella versione desktop, tramite l’app eBay è possibile visionare il riepilogo inserzione e la sua anteprima.

Quali sono gli obiettivi di queste nuove funzioni dell’ eBay APP: ecco le nuove funzioni con l’intelligenza artificiale ?

Sicuramente una prima risposta sta nel dover mantenere il passo della forte concorrenza di Amazon. Infatti questo tipo di gestione delle inserzioni non c’è su Amazon. Probabilmente è un modo per avvicinare più facilmente ad eBay i venditori privati e chi ha poca dimestichezza con la piattaforma eBay stessa.

Vediamo difficile per i venditori professionali caricare cataloghi da centinaia di prodotti da un dispositivo mobile. Chi fa di professione il venditore su eBay utilizzerà lo smartphone solo per monitorare i messaggi dei clienti, gli ordini ed i pagamenti.  Probabilmente l’aver lanciato queste novità a ridosso del Natale è un classico modo per incentivare la vendita del “regalo indesiderato” (una campagna di questo tipo è già stata lanciata qualche anno fa nello stesso periodo).

 

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura dell’e-commerce e della piattaforma eBay.

Tra i servizi eroghiamo formazione e consulenza per venditori eBay. Trovate maggiori informazioni su www.innovaformazione.net e potete scrivere ad [email protected] .

eBay-contro-Amazon

eBay-contro-Amazon

eBay-contro-Amazon

eBay-contro-Amazon . E’ recente la notizia che eBay ha denunciato una attività illecita da parte di Amazon arrecando un danno.

Alcune testate giornalistiche americane hanno riportato la notizia (vedi il New York Times ed il Wall Street Journal).

Attraverso dei messaggi interni alla piattaforma, alcuni venditori eBay sono stati contattati dai commerciali Amazon. I messaggi avevano lo scopo di spingere i commercianti a passare ad Amazon come marketplace.

eBay ha ricevuto segnalazioni da alcuni utenti venditori. eBay si è immediatamente attivata approfondendo la questione ed enalizzando alcuni messaggi.

E’ emerso che circa 50 agenti di Amazon hanno contattato centinaia di venditori eBay praticando un comportamento scorretto e sleale. La stessa policy eBay vieta di utilizzare i messaggi privati per spam o per “scavalcare” la piattaforma stessa.

Nella scannerizzazione dei messaggi, eBay ha trovato dei tentativi di elusione dei filtri “anti-spam” con parole come A.M.Z. o A-M-A-Z-O-N . Infatti attualmente è molto difficile scambiare i contatti privati (email o numero di telefono) tramite messaggistica eBay a causa di un filtro che blocca l’invio dal principio.

eBay ha subito inviato una lettera per far interrompere immediatamente tali comportamenti sleali.

Bisogna precisare anche che questa pratica scorretta  viola la legge della California che proibisce l’abuso nell’utilizzo dei sistemi informatici privati.

Amazon si è limitata rispondendo che sta effettuando delle verifiche.

Come mai Amazon si è spinta fino a tanto? eBay-contro-Amazon

Sicuramente la concorrezza fra i due colossi è tanta. eBay negli ultimi anni si è trasformato in un vero grande centro commerciale con articoli a prezzo fisso. Oggi ogni commerciante tende a vendere su entrambe le piattaforme. Tuttavia la guerra è cosi aperta che Amazon ci prova con tutti i mezzi. Anche sleali.

Per altre notizie sul mondo eBay ed ecommerce suggeriamo la lettura di altri nostri articoli presenti in questa sezione del nostro BLOG.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura eBay e la vendita sui marketplace.

Si occupa di formazione e consulenza per venditori eBay. Potete visitare il nostro sito www.innovaformazione.net .

Trovate un’offerta per il Corso eBay Venditore Professionale.

 

INFO: www.innovaformazione.net – [email protected]

eBay-contro-Amazon

eBay-Inserzioni-Sponsorizzate

eBay-Inserzioni-Sponsorizzate

eBay-Inserzioni-Sponsorizzate: novità utile o meno?

Recentemente, eBay ha introdotto una funzione che permette di poter attivare delle sponsorizzazioni sulle proprie inserzioni.

Sulla singola inserzione (in fase di creazione, vedi immagine sotto) trovate una sezione in basso dove è possibile attivare la sponsorizzazione. Una migliore gestione delle campagne e il monitoraggio delle stesse è visualizzabile da una console apposita (all’interno della console venditori).

Il sistema in oggetto permette al venditore di investire denaro per avere maggiore visibilità su eBay. Il meccanismo consiste nel far comparire le stesse inserzioni sponsorizzate all’interno dei risultati in alto e menzionando la sponsorizzazione. Tutto questo comporta un aumento delle tariffe eBay ovviamente.

E’ possibile impostare la durata e la percentuale di commissione da pagare ad eBay per ogni acquisto pervenuto grazie alla campagna. Quindi le sponsorizzazioni di eBay non sono comuni a quelle di Google ADS o Facebook.

Le campagne Google si pagano a click ricevuti o a “impression” ovvero sulle visualizzazioni.

Con le inserzioni sponsorizzate eBay, il venditore ha un rischio contenuto proprio per la tariffa che matura all’acquisto concreto. Tuttavia se impostiamo percentuali di commissioni alte (fino al 100%) si può vedere eroso gran parte del margine di guadagno.

 

Probabilmente questo sistema è stato “scopiazzato” da Amazon. Ma eBay di recente ha copiato alcune funzioni di Amazon (forse per necessità). Allo stesso tempo eBay-Inserzioni-Sponsorizzate consente alla multinazionale americana di incrementare gli utili spingendo i venditori ad ulteriori investimenti sulle proprie inserzioni.

Le campagne sono attivabili in qualunque momento e possono essere modificate ed interrotte in ogni momento.

Qui trovate il LINK ufficiale eBay sulle  eBay-Inserzioni-Sponsorizzate mentre QUI trovate le FAQ riferite al sistema annunci sponsorizzati.

Le sponsorizzazioni vengono proposte in modi svariati durante le ricerche quindi è sicuramente un buon modo per promuovere le proprie inserzioni.

Ma è sempre utile utilizzare le eBay-Inserzioni-Sponsorizzate ?

Bisogna notare come per i prodotti già di nicchia, l’utilizzo delle campagne a pagamento può risultare superfluo. Infatti se il numero di competitor è basso, una campagna sponsorizzata servirà a poco a spingere un articolo che da solo è ben posizionato nella ricerca.

Magari, nei casi di negozi nuovi e articoli da poco pubblicati su eBay, le sponsorizzazioni sono utili.

Le eBay-Inserzioni-Sponsorizzate sono comode nelle categorie super affollate. Basti pensare all’elettronica, categoria più gettonata da sempre. Oppure negli accessori sempre legati all’elettronica o ai cellulari.

Trattandosi di categoria con migliaia di annunci se non oltre, una sponsorizzazione diventa quasi indispensabile.

Infine se volete aggiornarvi sulle ultime novità del regolamento eBay, cosigliamo di leggere questo ulteriore nostro articolo.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica, promuove la cultura dell’e-commerce ed in particolare della piattaforma eBay. Innovaformazione eroga servizi di consulenza per venditori eBay e attraverso un corso di formazione accompagna i venditori professionali all’utilizzo di eBay.

Se siete dei venditori alle prime armi o se volete migliorare il vostro negozio eBay, Innovaformazione è il partner giusto per voi.

Visitate questo LINK circa la consulenza eBay e succesivamente trovate informazioni sul Corso eBay Venditore Professionale.

INFO: www.innovaformazione.net – [email protected]

eBay-nuove-regole-2018

eBay-nuove-regole-2018

eBay-nuove-regole-2018

Il 2018 è un anno di cambianti per eBay. Le regole stanno cambiando in maniera repentina e i venditori devono adeguarsi il prima possibile per restare al passo.

Trattando attività professionali in questo articolo parleremo delle regole rivolte ai venditori professionali (con partita iva).

Da Agosto 2018 eBay introduce alcune novità che andremo a spiegare. In generale troviamo nuove regole circa le tariffe di vendita, novità circa l’esperienza di acquisto per i clienti e modifiche sugli strumenti di vendita.

Il video seguente introduce i cambiamenti ma li schematizzeremo nel corso di questo articolo.

eBay-nuove-regole-2018 : Tariffe

La prima novità riguarda le commissioni di vendita sul venduto. La commissione verrà calcolata sommando prezzo e costo di spedizione. Le spese di spedizioni quindi verranno conteggiate nelle tariffe eBay. Di conseguenza abbiamo un aumento delle tariffe con un incentivo a scegliere una vendita con spedizioni gratis (poichè in realtà è identico il costo tariffario eBay per i venditori).

Allo stesso tempo eBay introduce uno sconto del 10% sulle commissioni di vendita per quei venditori con “Affidabilità Top” e che offrono spedizione gratis, tempi imballaggio rapidi (zero o 1 giorno) e recesso esteso ai 30 giorni.

Quindi, migliorando la qualità del servizio e l’esperienza di acquisto per i clienti, eBay premia i venditori. Lo sforzo però non è banale. Ricordiamo invece come le percentuali sul venduto variano a seconda delle categorie ed in media si aggirano sul 10%.

Se nel breve periodo queste modifiche alle tariffe possono apparirre un aumento dei costi per i venditori, nel lungo periodo i commercianti possono ottonere vantaggi e risparmio. Il costo però è determinato da un incremento della qualità dei servizi di vendita.

 

eBay-nuove-regole-2018 : miglioramento dei Negozi

Con il 2018 il passaggio ai Negozi eBay “responsive” è definitivo. Con questo termine si fa riferimento ai negozi con layout completamente adatto ad essere visualizzati dai dispositivi mobili. La personalizzazione è più limitata e si riduce ad una interfaccia simile a quelle dei social (vedi pagine fan Facebook). Menu completamente adattivo per il mobile.

La personalizzazione dei negozi eBay simile ad un sito web scompare del tutto. Quel formato vecchio standard non ottimizzato per il mobile ma fortemente customizzabile oggi va in pensione definitivamente. Inoltre diviene obbligatorio l’utilizzo di immagini HTTPS nel caso di utilizzo di un “template” inserzione con html5/css. Javascript è bannato per motivi di sicurezza (ma lo è ormai da un anno e mezzo). I vecchi URL negozi non https verranno pian piano migrati per mantenere lo standard richiesto da Google per migliorare l’indicizzazione.

Sempre nel tema “Negozi eBay”, le novità 2018 introducono la sezione “inserzioni sponsorizzate” di cui ne parleremo in un articolo specifico. Si tratta in generale, di poter pagare per comparire nelle ricerche “scavalcando” i concorrenti presenti nei risultati organici.

 

In realtà alcune di queste modifiche erano già presenti sui alcuni siti eBay stranieri come UK e Francia. L’Italia si sta allineando al resto del’Europa.

(fonte)

Il commercio è sempre più competitivo e anche i marketplaces devono incentivare le performance dei loro venditori. Specialmente una piattaforma come eBay che vive dei suoi venditori. Se vuoi leggere altri nostri articoli su eBay visita questo LINK.

Innovaformazione, scuola informatica specialista promuove la cultura digitale, dell’ecommerce e di eBay per le vendite professionali. Eroghiamo consulenza e formazione per venditori eBay.

Trovate maggiori informazioni sul Corso eBay Venditore Professionale visitando www.innovaformazione.net .

 

 

 

eBay: nuova funzione Interests

eBay: nuova funzione Interests

eBay: nuova funzione Interests: di cosa si tratta?

Di recente eBay ha comunicato una nuova funzione nella sua piattaforma che prende il nome di “interessi” (interests).  eBay vuole migliorare sempre l’esperienza di acquisto dei suoi utenti. Selezionando sull’app i nostri gusti, eBay vuole mostrarci una serie di articoli ed offerte personalizzate. Ogni individuoèe diverso dall’altro e la tecnologia può intervenire per suggerirci i prodotti più affini alle nostre inclinazioni.

In realtà è una features non ancora presente sulle versioni italiane, tuttavia a breve si riceveranno degli aggiornamenti a riguardo. Di seguito troviamo l’immagine di presentazione della eBay: nuova funzione Interests.

Al momento la eBay: nuova funzione Interests è disponibile solo per gli Stati Uniti, su  dispositivi Android e su dispostivi iOS. (fonte)

Tuttavia è previsto un piano di aggiornamento graduale e globale, sia per eBay versione desktop che sulle mobile app.

Al momento, per l’Italia, troviamo solo dei suggerimenti agli acquisti nella home di eBay, in relazione alle nostre ultime ricerce. Vengono presentati anche dei “venditori consigliati”, sempre in relazione alle nostre ultime parole chiave inserite nelle ricerche. Ma nulla a che vedere con il prossimo upgrade.

Con la nuova funzione Interests , la piattaforma prevede la personalizzazione delle offerte in relazione ad alcune domande necessarie per “profilarci”. “Cosa ami ?”, “Qual’è il tuo stile?”, “Di cosa sei fan?” e “Quali sono le tua attività preferite”? . Ognuna di queste domande avrà delle categorie e sotto categorie di risposta, sia per gli uomini che per le donne.

Selezionando le risposte e gli argomenti, eBay andrà a personalizzare l’interfaccia del “nostro eBay”. Ci verranno presentati oggetti e promozioni esattamente in linea con i nostri gusti e la nostra personalità.

Potremo seguire più facilmente gli articoli e i venditori rendendo la piattaforma ancora più interessante nell’esperienza di acquisto.

eBay ha lavorato molto su algoritmi di intelligenza artificiale e di “deep learning” implementando e spingendo sulla personalizzazione delle offerte e dell’interfaccia.

L’obiettivo è cercare di differenziarsi da Amazon. Quest’ultimo infatti è ormai un grosso competitor che sta erodendo quote di mercato ad eBay. Mentre Amazon punta sulla “globalizzazione” del mercato e sulla fidelizzazione dei clienti con una serie di servizi aggiuntivi (basti pensare ad Amazon Prime), eBay punta sul migliorare l’esperienza di acquisto.

Amazon infatti, a parte l’eccellente assistenza clienti, ha una presentazione prodotti scarna e semplicistica. A volte l’offerta è cosi vasta che l’utente rischia di perdersi nella miriade di prodotti. Forse oltre questo non troviamo altri difetti (lato acquirenti).

Qui di seguito troviamo il video di presentazione di eBay per eBay: nuova funzione Interests.

Innovaformazione, scuola informatica specialista promuove la cultura dell’e-commerce ed in particolare della piattaforma eBay. Organizziamo corsi di formazione per venditori eBay Professionali ed eroghiamo consulenza eBay per i commercianti. INFO: [email protected]www.innovaformazione.net