SAP-SD-sales-distribution-processo

SAP-SD-sales-distribution-processo

SAP-SD-sales-distribution-processo

SAP è il più diffuso software ERP utilizzato dalle grandi aziende. SAP è modulare ed in questo articolo parliamo del modulo vendite, ovvero SAP-SD-sales-distribution-processo..

Se non sapete bene cosa sia SAP allora consigliamo di leggere prima questo ulteriore nostro articolo che trovate su questo LINK.

Nell’immagine presente sopra, troviamo lo schema del processo del modulo vendite in SAP.

La vendita di per sè inizia con l’attiva di un commerciale che svolge compiti di pre-sales. Nella trattativa con il cliente può esserci una richiesta di quotazione/offerta. Chiuso l’accordo e quindi il contratto, si va a generare un ordine di vendita. Verificata la disponibilità si predisponde la consegna del bene/servizio e si emette la corrispondente fattura.

In caso di reclamo per eventuali difetti o difformità del bene, si procede alla gestione del reso.

Le attività che si possono svolgere con il modulo SAP-SD-sales-distribution-processo sono le seguenti.

  1. Richiesta ed offerta di vendita
  2. Ordine di vendita
  3. Organizzazione spedizione
  4. Picking del bene dal magazzino
  5. Packing
  6. Consegna
  7. Fatturazione

In SAP-SD-sales-distribution-processo l’organizzazione vendite può avere più canali distributivi. Di solito è costituita da un’entità centrale (Direzione vendite) e divisionni per paesi, regioni con uffici distaccati.

La gestione del prezzo è un’altra entità cardine del modulo SAP-SD-sales-distribution-process . E’ possibile impostare condizioni di prezzo diverse a seconda dei clienti o a seconda della quantità di merce ordinata.

La parte finale del processo di vendita vede l’eventuale gestione dei reclami per problemi sulla transazione. Qui troviamo il reso che prevede la restituizione totale o parziale della merce con una corrispondente nota di debito (movimentazione in SAP MM, SAP FI e SAP CO).

(Fonte)

 

Innovaformazione, scuola informatica specializzata su SAP e sulla formazione per sviluppatori, organizza principalmente i seguenti corsi SAP:

Corso SAP FI-CO Finanza e Controllo di Gestione

Corso SAP MM-SD Logistica

INFO: [email protected]

 

SAP-SD-sales-distribution-processo

Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori ?

Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori ?

Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori ?

 

Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori ? La domanda con cui intitoliamo l’articolo è ricorrente per gli addetti ai lavori del settore informatico.

Ci si lamenta che l’Italia sia in crisi economica, che ci sia disoccupazione specialmente al sud . Tuttavia nel settore informatico c’è un fenomeno controverso. Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori .

Probabilmente il settore Information Technology è l’unico settore al mondo dove la domanda di specialisti è maggiore dell’offerta. Significa che i posti vacanti sono maggiori di chi cerca lavoro.

La questione inoltre non riguarda solo il mercato del lavoro dell’Italia. Ma anche dell’Europa e se vogliamo di tutto il mondo.

Com’è possibile quindi che le aziende abbiamo difficoltà ad assumere programmatori?

Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori ?

Proviamo a rispondere al quesito delineando la complessità della risposta.

Parliamo infatti di un settore altamente specialistico, un lavoro di concetto di alto livello.

La prima risposta che diamo è che fare il programmatore “non è affatto semplice”.

Oggi sono ricercatissimi i laureati in ingegneria informatica, informatica e i laureati nei percorsi legati all’ IT.

Tuttavia il numero dei laureati in queste discipline sono pochi. Specialmente rispetto alla domanda.

Studiare informatica non è per tutti. Svolgere il lavoro di sviluppatore software non lo è altrettanto.

Bisogna studiare anni, studiare discipline complesse come analisi matematica, fisica, algoritmi e strutture dati, ingegneria del software, matematica discreta, reti di calcolatori, probabilità e statistica ecc.

Si può studiare per una laurea triennale oppure proseguire per la magistrale. In totale possono passare 3, 4 ,5 o sei anni se si esce fuori corso.

Al termine degli studi però, non si è del tutto “autonomi” nel lavoro. E’ necessario un breve percorso di stage ed affiancamento. Il “mestiere” vero e proprio lo si apprende in azienda. Ma si continua a studiare.

Infatti le tecnologie sono in continua evoluzione. E’ un continuo mettersi alla prova e chi si ferma è perduto.

Negli ultimi anni sta aumentando l’interesse delle aziende verso i diplomati delle scuole superiori in ambito informatico. Perchè i laureati sono troppo pochi.

Tuttavia il livello di preparazione non è mai paragonabile ad un percorso universitario. Inoltre i ragazzi che si iscrivono agli istituti tecnici per “ragionerie programmatore” spesso non ha le idee chiare di cosa vorrà fare da grande. Molti non vorranno diventare sviluppatori. Forse perchè è un lavoro più complicato delle loro aspettative.

Oggi vediamo come l’informatica sia d’appertutto. E’ per questo che il mercato del lavoro è florido per chi lo cerca ma è diffcile per chi lo offre.

Nei prossimi 5-10 anni inoltre la diffusione del 5G, della robotica e dell’automazione industriale (industria 4.0) cancellerà lavori manuali che verranno sostituiti dalle macchine e dai software.

Chi dovrà progettare questi software? Gli sviluppatori.

Oggi, ogni attività, piccola o grande che sia, vede l’utilizzo di pc e di conseguenza di software.

Più complessa è l’attività, maggiore è il team di lavoro coinvolto in un’azienda. Più complesso sarà il software.

Dientro ad un programma software, ci sono i programmatori.

Se ci pensiamo, più passano gli anni, maggiore diventa la diffusione dei computer e dei software nella nostra vita quotidiana.

Gli smartphone hanno cambiato le nostre vite. Ma non dimentichiamo che tutte le famose “APP” sono dei software progettati da degli sviluppatori. (programmatori Android, iOS ecc.)

Aumentando la diffusione di questi strumenti, aumenta quindi la domanda di programmatori.

C’è poi negli ultimi anni un trend che riguarda le famose “start-up”. Le start-up sono aziende spesso a contenuto “innovativo” ma che praticamente nel 100% dei casi si basano su un software.

Quindi troviamo giovani neolaureati in materie che non centrano nulla con l’informatica, vincere un bando per avviare la loro “idea”. Un app che aiuta a fare questo o quest’altro. Un sistema web che stravolge il mercato o quel settore.

Tuttavia nel team di partenza mancano gli artefici principali. Gli sviluppatori.

Cosi i giovani imprenditori si mettono alla ricerca di programmatori, senza avere risorse da offrire e senza nemmeno conoscere il mercato. Si, perchè il programmatore oggi è merce ricercatissima.

Un altro caso, sono le aziende di consulenza di altro tipo (aziendale, marketing o ingegneristico) che dinanzi a richieste dei clienti, scoprono l’esistenza della consulenza informatica. Da qui si buttano su progetti ad alto rendimento economico senza avere al momento il personale competente. Cosa fanno? Si mettono in cerca di consulenti informatici. Ovviamente non ne trovano.

Ma cosa fanno allora le aziende per risolvere questo problema?

Due sono le soluzioni.

  1. Propongono contratti migliori a chi già lavora per cambiare azienda.
  2. Formano  da zero o quasi, giovani leve per poi assumere creando cosi le figure fin a quel momento “inesistenti”.

Pensate sia facile quindi?

Assolutamente no! No perchè è comunque molto difficile selezionare e trovare gente disposta a formarsi ad esempio su Java, o su SAP o sulla programmazione .Net (solo per citare alcuni esempi). Spesso si seleziona neolaureati da avviare ad una formazione. Ma sono pochi quelli “liberi” perchè la maggior parte ha già trovato impiego.

La scelta invece di fare offerte migliorative a gente che già lavora è comunque complesso.

Perchè infatti un programmatore dovrebbe cambiare azienda, o città se al momento si trova bene e non ha bisogno di cambiare? I soldi? Certo, ma non sempre sono sufficienti.

Le stesse aziende spesso non hanno il denaro necessario per convincere un programmatore a spostarsi.

Se ci soffermiamo poi sul fatto che tranquillamente uno sviluppatore potrebbe trovare ottimi stipendi all’estero…allora per le aziende italiane la competizione è già morta sul nascere. Si, perchè è risaputo che gli stidendi più alti per i programmatori sono fuori dall’Italia.

Restando su SAP, l’argomento aumenta di complessità perchè su questo ambito si ricercano figure verticali. Si intende non “puri informatici” ma spesso con una laurea in economia o in ingegneria per avviarli ad un lavoro prettamente da consulente informatico. E fidatevi che non è facile convincere un “economista” a convertirsi ad un mestiere nel settore IT. Spesso in contrasto con le sue aspettative di lavoro al momento di iscriversi all’Università.

Perche-le-aziende-non-trovano-programmatori ? Abbiamo provato a riassumere il nostro punto di vista.

Innovaformazione è una scuola nel campo dell’Information Technology.

Eroghiamo formazione per sviluppatori su varie tecnologie (Java, JEE, React, Android, Unity Data Science ecc.) e organizziamo corsi su SAP.

Potete visionare la nostra offerta formativa sul nostro sito www.innovaformazione.net e contattarci ad [email protected]

Per altre notizie o articoli sul mondo software potete visionare la sezione dedicata a questo LINK.

Se volete leggere articoli sul mondo SAP visionate questo secondo LINK.

 

SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot

SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot

SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot

 

SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot . Tre giganti rispettivamente del settore informatico, automotive ed energetico hanno in cantiere un progetto che guarda al futuro. Collaborare per creare sistemi intelligenti, auto connesse e città del futuro.

L’ IoT è il termine con cui si fa riferimento all’ “internet delle cose”. Veicoli connessi ad internet, elettrodomestici connessi, tutto connesso. Parliamo di poter far comunicare fra loro i dispositivi e “le cose”, per comandarle a distanza.

Nell’ottica per i sistemi cittadini intelligenti, SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot hanno avviato una collaborazione nell’area ricerca e sviluppo.

Lo scopo è mettere in piedi sistemi informativi in grado di far comunicare fra loro le automobili, i distributori di carburante e la città intera.

Il video seguente presenta l’obiettivo del progetto iOT.

 

L’idea è quella di permette di gestire ogni azione della nostra vita quotidiana attraverso il nostro smartphone.

Con un’app si potrà visionare il parcheggio disponibile nella zona richiesta. Una volta pargheggiato, il cellulare permetterà di pagare il parcheggio. Per fare benzina o altro rifornimento, lo smartphone sarà ancora di nostro aiuto.

Il sistema “intelligente” sarà governato da un’applicazione. In questo caso potremo verificare sulla mappa il distributore più vicino. Fare rifornimento e pagare nuovamente il carburante tramite smartphone.

Il progetto di SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot è attivo da qualche anno in Germania, precisamente ad Hannover.

Il progetto SAP-Volkswagen-e-Shell-insieme-per-l-iot nasce dopo le ultime statische che vedono le città europee sempre più congestionate. 5,2 miliardi di persone vivranno negli agglomerati urbani nel 2050. Quindi un modello di automobile e di città intelligente  è indispensabile per miglioare la vita delle persone nel contesto urbano.

Onestamente siamo entusiasti di questa iniziativa. Lo sviluppo tecnologico che coinvolge le persone e le città deve essere una prerogativa per il futuro. L’unica perplessità riguarda la velocità con cui i vari domini applicativi si evolveranno nel lungo periodo. Basti pensare ai carburanti delle auto. Ai sistemi cittadini, diversamente complessi nelle varie zone del mondo.  Oggi c’è ancora la benzina. Il futuro si prospetta con le auto ibride ed elettriche.

Per creare sistemi di questo tipo serve una integrazione con diverse case automobilistiche, diversi circuiti cittadini, diversi sistemi energetici di rifornimento.

La sfida è alquanto complessa .

E voi cosa ne pensate?

(fonte)

 

Innovaformazione, scuola informatica specialistica eroga formazione su SAP. Se non sapete cosa sia SAP leggete questo articolo.

Tutte le informazioni sui corsi le trovate sul nostro sito www.innovaformazione.net .

Lavoro-Bologna-SAP-Aeroporto-Marconi

Lavoro-Bologna-SAP-Aeroporto-Marconi

 

Lavoro-Bologna-SAP-Aeroporto-Marconi

Lavoro-Bologna-SAP-Aeroporto-Marconi . Se cercate lavoro a Bologna, sappiate che l’Aeroporto Guglielmo Marconi utilizza SAP.

Non sapete cos’è SAP? Trovate la risposta a questo nostro articolo in questo LINK.

Negli annunci di lavoro dell’Aeroporto Marconi di Bologna potete trovare indicato la conoscenza di SAP.

Oppure potete trovare annunci di lavoro per Consulenti e programmatori SAP ABAP.

Di seguito riportiamo l’annuncio.

Lavora con noi

BPO00082

20-Sep-2019
Chi siamo

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna (AdB) è uno dei maggiori aeroporti in Italia per numero di destinazioni internazionali servite,  con una dotazione tecnologica all’avanguardia per sicurezza e per tutela ambientale.
In qualità di “gestore totale” AdB ha il compito di amministrare, sviluppare e gestire le infrastrutture aeroportuali e di coordinare e controllare le attività dei vari operatori aeroportuali.

Job description

Siamo alla ricerca di un ANALISTA PROGRAMMATORE SAP, da inserire all’interno dell’area Innovation, ICT & Quality dell’Azienda, a riporto del Responsabile ERP.

Il candidato dovrà possedere esperienza in attività progettuali SAP ABAP, Sap Hana e SAP BPM.

Inoltre dovrà garantire:

– il rispetto delle metodologie standard di programmazione ABAP;
– la raccolta dei requisiti tecnici e il loro rispetto durante la fase di programmazione.

Campo 3

Sono richiesti i seguenti requisiti:

– Laurea ad indirizzo tecnico scientifico;
– Buona conoscenza della lingua inglese;
– 3/5 anni di esperienza professionale maturati in un ruolo analogo o in progetti significativi.

Saranno considerati titoli preferenziali la conoscenza del linguaggio di programmazione JAVA e linguaggio per la gestione di database relazionali SQL.
Sarà inoltre titolo preferenziale il domicilio in Bologna o zone limitrofe.

Completano il profilo l’ottima capacità di pianificazione, di gestire le proprie attività in autonomia, di organizzare i compiti assegnati e il possedere una buona predisposizione al lavoro in team.

Campo 4

Si offre contratto a tempo indeterminato, il livello di inquadramento e la retribuzione saranno commisurati alla comprovata esperienza del candidato/a.

Aeroporto di Bologna annovera tra le sue politiche di gestione del personale un’attenzione particolare al Welfare e al Benessere dei dipendenti con forme di flessibilità oraria, polizza sanitaria, pacchetto Welfare e servizi liberi tra i quali lo sportello d’ascolto.

Gli interessati sono invitati a compilare il form, allegando il proprio CV contenente l’attuale inquadramento e retribuzione.

Per candidarsi direttamente trovate QUI il link al sito ufficiale (Lavoro-Bologna-SAP-Aeroporto-Marconi ).
Se inoltre volete inviare una candidatura spontanea all’Aeroporto di Bologna (e visionare tutte le posizione aperte), utilizzate questo LINK.
Altre offerte di lavoro in Italia le trovate nel nostro blog su questo LINK.
Innovaformazione, scuola informatica specialistica, eroga formazione su SAP su vari moduli e vari ambiti.
Visionate www.innovaformazione.net e contattateci ad [email protected]

Ernst & Young apre a Bari: 200 assunzioni tra revisori e consulenti IT

Ernst & Young apre a Bari: 200 assunzioni per revisori e consulenti IT

Ernst & Young apre a Bari: 200 assunzioni per revisori e consulenti IT

Ernst & Young apre a Bari: 200 assunzioni per revisori e consulenti IT. E’ di questo mese di Agosto l’annuncio dell’ apertura di una nuova sede a Bari da parte della multinazionale EY.

Il coordinamento dell’apertura della nuova sede è avvenuto grazie al lavoro del vice sindaco Di Sciascio e del Politecnico di Bari.

EY è una delle famose Big Four della consulenza direzionale e revisione. Assieme a Deloitte, KPM e PwC si occupa di consulenza manageriale, revisione di bilancio e consulenza informatica.

Infatti Ernst & Young apre a Bari: 200 assunzioni per revisori e consulenti IT è un Global Partner SAP.

Avendo specialmente clienti di grandi dimensioni, i consulenti e revisori EY si trovano a lavorare spessissimo sui sistemi SAP di Banche, Assicurazioni e di aziende.

Conoscere SAP è fondamentale per chi vuole lavorare nella consulenza in EY.

In particolare EY si è aggiudicata la gara per l’assistenza tecnica dell’Autorità di Gestione che coordina i fondi comunitari della Regione Puglia. Oltre a lavorare nel solito settore dell’Auditing, a Bari EY si occuperà di consulenza informatica specialistica nei campi della cyber security, mobile ed intelligenza artificiale.

I profili che verranno selezionati per lavorare in Ernst & Young a Bari saranno con laurea in  informatica, ingegneria (gestionale e non), matematica ed economia.

L’ottima Università barese e l’intesa con l’amministrazione comunale hanno giocato un ruolo determinante per lo sbarco di Ernst & Young apre a Bari: 200 assunzioni per revisori e consulenti IT .

Bari si conferma così un grande polo attrattivo e di sviluppo specialmente nel settore informatico e della consulenza.

Entro il 2021 la sede EY di Bari dovrà lavorare a regime.

Di seguito riportiamo un video di EY presente al SAP Executive Summit.

Per altre informazioni sul mondo SAP consigliamo di leggere altri articoli del nostro blog nella sezione in questo LINK.

Se volete conoscere l’offerta formativa dei Corsi SAP erogati da Innovaformazione (a Bari e online) visionate il sito www.innovaformazione.net e contattateci via email ad [email protected]

(fonte)

ancelormittal-lavoro-sap-taranto-puglia

ancelormittal-lavoro-sap-taranto-puglia

ancelormittal-lavoro-sap-taranto-puglia

 

AncelorMittal-lavoro-sap-taranto-puglia. Anche in Puglia è utilizzato SAP.

AncelorMittal è una multinazionale dell’acciaio che recentemente ha acquisito l’ex ILVA di Taranto.

SAP è il software gestionale (ERP) utilizzato in questa grande azienda. Nei requisiti degli annunci di lavoro, SAP è presente per quasi tutte le figure ricercate.

SAP infatti è oggi considerato un requisito informatico moderno per la medie e grandi aziende.

In particolare, su Taranto si ricerca un responsabile ufficio contabile e amministrativo.

Di seguito riportiamo l’annuncio.

Personal Details
Position Title: HEAD OF ACCOUNT PAYABLE AND ACE INTEGRATION
Job Level: Experienced / Professionals
Function: Finance (Accounting, Controlling,…)
State: Taranto
Country: Italy
Travel Required: Regular (30% approx)
JobType Permanent Job
Job Posted On 27-May-2019
Post End Date 31-Jul-2019
Top
Job Details & Key Attributes
Job Purpose
Responsible for the daily management, operations, and internal controls of the accounts payable. Manage the processing, account coding, and payment of invoices and expense reports, tax accruals and balance sheet reconciliations. Cooperate, for competences processes, to the integration to new ERP tool.

Key Responsibilities:

This self-motivated individual will be responsible for the following activities:
– direct the operational functions of the department, including invoice processing, report audit and processing resolutions
– identify and managing the implementation of payables operational improvements to streamline and improve the efficiencies of current processes while realizing increased productivity
– ensure vendors are paid accurately and on a timely basis in accordance with Treasury management requirements
– manage the month end closing process for the accounts payable function
– work closely with the purchasing function to provide metrics and reports required by management
– prepare periodic account reconciliations to the general ledger
– create and maintain all procedures and policies for the Accounts Payable process including analysis of key controls and reporting requirements.

Minimum Applicant Attribute
Education / Qualification: Bachelor – Engineering
Subject: Accounting or related business field
Language  Proficiency Level
English Advanced
Italian Advanced
Other Minimum Requirements: – strong attention to detail, quality, accuracy, and data integrity
– excellent interpersonal and communication skills, both written and verbal

– solid leadership skills with ability to motivate a team

– sound analytical and problem solving skills

– Able to communicate in Italian and English

– Minimum 10 years’ experience in Accounts Payable Minimum 5 years of management experience
– Experience in a large manufacturing, international company
-MS Office and SAP
-Experience with AS400 is a plus

Top
Desired Applicant Attribute
Education / Qualification: Bachelor
Subject: Accounting
Language  Proficiency Level
English Advanced
Italian Advanced

E’ possibile candidarsi inviando il cv utilizzando il seguente LINK.

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura informatica e l’utilizzo di SAP.

Potete visionare l’offerta formativa con una serie di Corsi SAP sul nostro sito www.innovaformazione.net

Sono erogati corsi sia in aula frontale (Bari) che in modalità online classe virtuale per chi è di fuori.

I principali corsi di gruppo sono:

SAP FI-CO Finanza e Controllo di Gestione

 

SAP MM-SD Logistica

 

INFO: [email protected]

 

Per altri articoli sul mondo SAP ed altri annunci di lavoro potete visitare l’apposita sezione del nostro Blog su questo LINK.

lavoro-sap-contabile-bari

lavoro-sap-contabile-bari

 

lavoro-sap-contabile-bari

 

lavoro-sap-contabile-bari. Anche in puglia il sistema SAP è un requisito per lavorare nelle aziende strutturate.

L’età del candidato non sempre conta. Nell’annuncio che condividiamo oggi si cerca un senior per la sede di Modugno (BA).

La zona industriale di Modugno è piena di grandi aziende e tutte utilizzano SAP.

Di seguito riportiamo l’annuncio di lavoro-sap-contabile-bari . Ricerca effettuata dalla società interinale Manpower.

CONTABILE SENIOR

  • Manpower
  • Modugno, [Puglia] Bari (Italia)
  • Pubblicata il 24 mag
  • Stipendio: 24.000€ – 27.000€ Lordi/anno
  • Esperienza minima: da 6 a 10 anni
  • Tipo di contratto: a tempo determinato, giornata completa

Requisiti

Descrizione

Il Contabile Senior ha un’esperienza di almeno 5 anni in aziende strutturate, e deve essere in grado di sovrintendere alle seguenti attività:
– Ciclo contabile (cespiti ft. Attive/passive, banche, note spese, ratei, risconti, pagamenti..)
– Collaborare alla Chiusura mensile
– Preparazione dei dettagli per Dichiarazioni fiscali (iva, esterometro, intrastat, etc)
– Reporting
– Scritture di fine esercizio
– Chiusura bilancio
– Predisposizione e controllo del piano di liquidità
Requisiti necessari: buona conoscenza del sistema SAP e Conoscenza lingua inglese
Zona di lavoro Modugno (Ba)
Orario di lavoro: full-time
Contratto offerto: somministrazione di 12 mesi con possibilità di successiva assunzione a tempo indeterminato

  • Riferimento

    103

  • Tipo di industria per questa offerta

    Produzione elettronica/elettrotecnica

  • Categoria

    Amministrazione, contabilità, segreteria – Contabilità

  • Dipartimento

    CONTABILITà

  • Livello

    Impiegato

  • Personale a carico

    1 – 5

  • Numero di posti vacanti

    1

  • Stipendio

    Stipendio: 24.000€ – 27.000€ Lordi/anno

Qui trovate il LINK diretto all’annuncio .

Se siete in cerca di lavoro trovate altri annunci simili nel nostro blog nell’apposita sezione. Eccovi il LINK.

Se non conoscete SAP e volete impararlo per essere pronti ai colloqui di lavoro, visitate il nostro sito www.innovaformazione.net . La nostra offerta formativa su SAP è vasta e comprende sia la modalità frontale (Bari) che online virtual classroom.

INFO: [email protected] – tel. 3471012275

SAP-PS-project-system

SAP-PS-project-system

SAP-PS-project-system

 

SAP-PS-project-system: SAP modulo gestione dei progetti.

Per cominciare, se non avete mai sentito parlare di SAP e volete capire cos’è SAP, consigliamo di leggere questo articolo da questo LINK.

Parliamo del modulo SAP per la gestione e coordinamento dei progetti.

Quasi tutte le grandi aziende lavorano per “progetti”. Nel mondo informatico ogni attività viene organizzata in “progetti”. Il Project Management è una disciplina che si basa sull’organizzazione di un progetto.

SAP, l’erp tedesco, ha tra i suoi moduli quello dedicato ai progetti. SAP-PS-project-system.

SAP-PS-project-system è il modulo SAP che permette di gestire tutto il cliclo di vita del progetto. Dalla strutturazione, alla pianificiazione, all’esecuzione fino al monitoraggio e al raggiungimento dell’obiettivo.

PS garantisce una completa integrazione con gli altri moduli. Ad esempio integrazioni con CO, FI, MM, SD, PM e HR. Ogni informazione che è parte del progetto può essere monitorata e gestita da SAP-PS-project-system.

I progetti possono essere classificati principalmente in due categorie: Esterni ed Interni.

Oggetto della classificazione è il finanziamento del progetto. I progetti esterni sono commissionati da un cliente. Quindi in questi casi si deve rispettare tempi ed obiettivi fissati dal cliente.

I progetti interni invece dipendono da investimenti aziendali. Questi includono l’investimento di capitale o costi interni generali.

Nel Project Management ritroviamo il termine di WBS, ovvero Work Breakdown Structure (create template del grafico).

E’ un concetto che si ritrova anche in SAP PS. Si tratta di una “struttura analitica di progetto”.  IL WBS consiste in una organizzazione ad albero gerarchico di tutte le attività di un progetto. Scopo il raggiungimento di un obiettivo (es. produrre un’automobile).

Come per ogni modulo SAP, anche in SAP-PS-project-system troviamo uno specifico “flusso”.

Di seguito riportiamo lo schema del flusso SAP-PS-project-system.

 

La struttura del progetto invece è costituita dai i seguenti elementi.

Definizione di Progetto: è il quandro vincolante su cui si organizzano gli elementi del progetto;

WBS: è la struttura gerarchica degli elementi organizzati in tempi, costi e risorse. Definisce lo scenario, attività ed obiettivi;

Attività (network): consiste nella successione di attività e relazioni che definisce il processo. Pianifica il lavoro e determina gli approvigionamenti;

Milestones: la “pietramiliare”e i dati chiave che innescano il flusso e determina gli obiettivi.

 

Molte grandi aziende, specialmente quelle che lavorano con le gare d’appalto e a progetti, utilizzano il modulo SAP-PS-project-system . I consulenti SAP PS sono molto richiesti e non tanto diffusi, essendo PS un modulo molto specifico. (consulente funzionale SAP: chi è)

 

Innovaformazione, scuola che opera nel mondo IT e su SAP, eroga formazione ed organizza corsi per aziende e privati.

Per informazioni visitare www.innovaformazione.net ; email: [email protected]

Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro

Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro

Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro

Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro . Appena terminate le elezioni non potevamo non scrivere un articolo sull’argomento. Per il Comune di Bari il sindaco uscente Antonio De Caro si è candidato riproponendosi vincendo in maniera netta le votazioni.

Nell campagna elettorale è emersa una interessante azione di marketing. Tra gli altri canali, oltre ai social, è stata sviluppata un’ APP Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro.

Si tratta di un videogame divertente e distribuito su Google Play ed Apple Store.

Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro è una sorta di “arcade” come direbbero in gergo gli appasionati.

Il protagonista del gioco è il sindaco di Bari Antonio De Caro. L’obiettivo del videogame è aiutare i cittadini a risolvere i problemi della città rispondendo ad alcuni quiz.

La Missione-Bari-la-app-del-sindaco-De-Caro , oltre ad essere uno strumento di marketing elettorale, vuole trasmettere i valori di civiltà e di buona convivenza. Inoltre nella versione “a punti” il giocatore può gareggiare con gli altri partecipanti cercando di ottenere più punti possibili interagendo e risolvendo i quiz.

L’app è stata sviluppata con Unity 3D, game engine e ambiente di sviluppo diffusissimo oggi per lo sviluppo sofware in ambito gaming. Se non sapete cosa sia Unity 3D vi invitiamo a leggere QUESTO nostro articolo.

Abbiamo intervistato lo sviluppatore Michele Facecchia che ha lavorato al progetto. Le informazioni che trovate di seguito sono emerse proprio dalla breve intervista.

Il tempo a disposizione per lo sviluppo è stato poco, circa 3 settimane. Le potenzialità di Unity e la collaborazione con dei modellatori 3D hanno permesso di realizzare il tutto in poco tempo.

Le struttre grafiche del Petruzzelli e del Tetro Margherita sono state modellate con i software Rinoceros e Maya 3D.

E’ stato svolto anche un lavoro di audio editing con musiche e suoni utilizzando Adobe Audition. Illustrator e Photoshop sono stati utilizzati invece per i ritocchi delle immagini.

Al momento il gioco permette di “perlustrare” solo il centro di Bari e una zona circoscritta.

Durante l’intervista lo sviluppatore ha dichiarato di voler apportare miglioramenti grafici e di estendere il gioco ad altre zone della città di Bari. Con questa prospettiva l’idea sarebbe di creare dei livelli di gioco da sbloccare al raggiungimento di un punteggio. Ogni livello permeterrebbe di passare a quartieri diversi.

L’idea del videogames è molto simpatica e creativa. Anche il messaggio di “civiltà” è un vero e proprio invito alla cittadinanza.

Il Sindaco De Caro qui si rende protagonista di una vera e propria “Missione Bari” per amministrare la città.

Sotto riportiamo il video (fonte Repubblica.it) .

Oltre alla voce del Sindaco sono ritratte delle voci dei passanti. Queste voci sono di Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli, attori comici del panorama Barese.

Come sottolineato dallo stesso sviluppatore, il videogame ritrare anche gli usi e i costumi dei baresi. Un esempio è un personaggio che “arriccia (sbatte) i polpi”.

A voi lasciamo i commenti “tecnici” e volendo sulla qualità del gioco. A noi in generale è piaciuto.

 

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura digitale e lo sviluppo gaming con Unity 3D. Riportiamo il link al corso Sviluppatore Videogames con Unity 3D .