Imparare a Programmare APP applicazioni

imparare-a-programmare-app-applicazioni

 

Imparare a programmare APP applicazioni

Hai forse un ‘ “idea di start-up” o ti piacerebbe iniziare a creare delle applicazioni per smartphone?

Se sei atterrato su questa pagina allora sei nel posto giusto.

Innanzitutto è necessario sapere che i profili di sviluppatori APP mobile non si possono improvvisare. Infatti ci riferiamo a professioni altamente specializzate nello sviluppo e programmazione software.

Sul mercato ci sono alcuni corsi di formazione che preparano al mondo della programmazione APP, tuttavia bisogna bene focalizzarsi sulle nostre conoscenze basi e sull’obiettivo.

La programmazione APP è vasta. Esistono in particolari due tipologie di sviluppo mobile APP:

  1. Nativo
  2. Ibrido/Cross-platform

Sviluppo Nativo significa una programmazione che segue le linee guida della casa madre che ha creato l’ambiente di sviluppo ed il linguaggio di programmazione.

Per intenderci, se volete programmazione APP Android dovete avere almeno conoscenze basi di programmazione in JAVA oppure in un altro linguaggio ad oggetti. Per iOS e Swift (linguaggi di programmazione per APP iPhone/iPad) è necessario conoscere almeno un linguaggio di programmazione ad oggetti (meglio il C/C++/C#).

Se non avete mai programmato in vita vostra e non avete nessuna esperienza nè nell’ambito siti web nè software potrebbe esserci un’ alternativa:

A) inziare con un percorso di formazione su JAVA SE (standard edition) e programmazione ad oggetti per poi specializzarsi nella programmazione su Android (imparare a programmare in C# e poi avvicinarsi alla programmazione Object C/Swift)

B) iniziare a programmare con linguaggi più semplici per il web come Javascript, Html e CSS per poi imparare ad utilizzare alcuni strumenti software per la creazione di APP multipiattaforma

 

Cosa sono questi strumenti per lo sviluppo APP multipiattaforma?

Sono dei software, definiti in gergo tecnico “framework” che permettono di programmare una sola volta le APP con linguaggi più semplici e ottenere in modo automatico la stessa APP per i diversi dispositivi (Android, iOS, Window, ecc.).

Infatti ci penserà il compilatore del framework a creare le “APK” per ciascun dispositivo. Le APK sono i file che installati sui cellulari e tablet generano l’applicazione vera e propria.

I software che permettono lo sviluppo APP cross-platform sono molti:

PhoneGap, Corona SDK, Titanium APPcelerator, Xamarin ecc.

Il consiglio che diamo quindi ai perfetti “neofiti” che vogliono imparare a programmare APP senza un minimo background è quello di imparare prima a programmare in qualche ambito (ad es. javascript e html per il web) e poi avvicinarsi allo sviluppo APP mobile che sia multipiattaforma oppure nativo.

Attenzione però. La programmazione APP in modo cross-platform ha sempre i suoi limiti dal punto di vista delle funzionalità e dalla fruibilità dei sistemi.

Quindi è opportuno valutare il nostro background di partenza e il tipo di applicazione che vogliamo realizzare.

Sicuramente è più facile e più rapido programmare in cross-platform piuttosto che in nativo, specialmente se non abbiamo basi di programmazione.

 

Innovaformazione, specializzata nella formazione informatica, organizza ed eroga corsi di formazione nel campo dello sviluppo software e nella programmazione APP, native e cross-platform.

Se siete dei neofiti e volete dei consigli non esitate a contattarci a [email protected] e visitate www.innovaformazione.net